Una bambina di tre anni di Milano è morta oggi a seguito delle ferite riportate in un incidente avvenuto sulle piste di Gressoney, in Valle d’Aosta. La bimba è stata investita da un altro sciatore mentre faceva lezione di sci con un gruppo di coetanei. L’incidente si è verificato su una pista blu a Weismatten. Dalle prime ricostruzioni, responsabile dell’accaduto sarebbe un ragazzo di 17 anni che non avrebbe visto la bimba, nascosta da un dosso. La bambina, immediatamente soccorsa da un rianimatore e un traumatologo che sciavano a poca distanza, è stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Aosta con l’elicottero ma ogni tentativo di salvarle la vita è stato inutile. L’investitore è invece rimasto illeso. Sono in corso indagini per ricostruire la dinamica dell’urto. Sequestrata l’attrezzatura del ragazzo per i rilievi, il fascicolo è stato passato alla procura dei minori di Torino.

Quello di Gressoney non è l’unico incidente della giornata: una valanga si è infatti staccata sul monte Palanzone (Como) e ha travolto tre escursionisti, uccidendone uno. L’uomo ha riportato un politrauma e quando è stato soccorso era in arresto cardiocircolatorio. Rianimato sul posto, è deceduto poco dopo essere arrivato all’ospedale di Como. Ferita ad un arto inferiore una donna di 40 anni mentre una bambina è rimasta illesa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lecco, tre bambine uccise a coltellate. La madre confessa: “Le ho uccise io”

next
Articolo Successivo

Francesca Pascale: “A Berlusconi chiedo tutti i giorni di sposarmi. Rinuncio ai soldi”

next