Le opinioni di Gianni Cuperlo su Matteo Renzi sono chiare: il sindaco di Firenze non potrà essere un buon presidente del Consiglio. Non si fida della sua idea di sinistra e ribadisce: “Renzi non è l’uomo che può chiudere il ventennio, ma che può proseguire questo ventennio. Io voglio una sinistra che torni a vincere parlando la sua lingua, non quella degli altri”. E aggiunge: “Renzi non è disponibile a fare un confronto su La7, ma solo su Sky”. Diversa è l’opinione su Enrico Letta: “Sta garantendo la tenuta di questo Paese, è un dirigente del nostro partito. Se i lealisti di Berlusconi passeranno all’opposizione, la responsabilità del Pd aumenterà. E se Renzi si proponesse di far cadere il governo si assume un grande responsabilità. Con quale legge elettorale andremmo al voto? Oppure” – continua – “vuole introdurre una legge intitolata ‘il sindaco d’Italia’ che vira verso una Repubblica presidenziale”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Santoro e Travaglio vs Cuperlo

prev
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, Landini: “L’11 e il 12 dicembre sit-in davanti al Parlamento”

next