/ / di

Giampiero Gramaglia Giampiero Gramaglia

Giampiero Gramaglia

Giornalista, consigliere IAI

Sono nato a Saluzzo (Cn) 1950. Sposato, due figli, giornalista dal 1972: all’ANSA per trent’anni, una vita da terzino dell’informazione più a mio agio in trasferta (corrispondente da Bruxelles, Parigi, Washington) che in casa. I giornali preferisco scriverli che leggerli: mi diverto (e mi fido) di più. Usa, Ue e Juventus le materie dove sono più forte (ma nessuno, neppure Antonio, m’ha mai fatto scrivere di sport, nel timore -infondato- di faziosità).

Blog di Giampiero Gramaglia

Speciale Quirinale - 31 gennaio 2015

Sergio Mattarella e la ‘prova finestra’ della credibilità internazionale

Adesso, chi ha vinto brinda – e magari mostra quel ‘fair play’ che, a palla in gioco, non è il suo forte. E chi ha perso rosica – e medita improbabili rivincite, se tali sono le squadre e gli uomini. Ma andiamoci a rileggere per un attimo i profili, anzi gli identikit, come va di […]
Mondo - 10 gennaio 2015

Charlie Hebdo, la gara integralista ad aggiudicarsi i martiri

I truci assassini di Charlie Hebdo finiscono uccisi, da martiri. E questo, anziché smorzare, amplifica l’eco delle loro ‘gesta’ nell’incubatrice del terrorismo che sono i movimenti integralisti, dove si fa a gara a chi più ne ammazza – di nemici e di infedeli. Jihadisti del Califfato e ‘sansepolcristi’ di al Qaeda si contendono l’impresa criminale […]
Mondo - 7 gennaio 2015

Parigi: Charlie Hebdo, il coraggio di non tradire noi stessi

Adesso, leggeremo e sentiremo frasi e propositi da Apocalisse: l’inizio della fine, lo scontro finale, la sfida mortale, e via dicendo. L’orrore e lo sgomento per la strage terroristica a Charlie Hebdo innescano reazioni forti, propositi duri. Ed è sacrosantamente giusto dare la caccia ai responsabili, mandanti ed esecutori, individuarli, catturarli e perseguirli. E, poi, […]
Società - 7 gennaio 2015

Storie Vere – Fa l’elemosina senza ricevuta? Documenti, prego

Colle Oppio, Roma, pomeriggio dell’Epifania, c’è un bel sole, l’aria è pulita, non fa freddo, le vetture in giro sono poche. Sistemo per bene l’auto su uno spiazzo non lontano da casa mia, tutto adibito a parcheggio e segnato con strisce blu: sono residente – ho il bollino sul parabrezza – e ho una ibrida, […]
Zonaeuro - 31 dicembre 2014

Italia/Ue: una Presidenza, tante formulette, poca sostanza

Quante Europe, nel semestre di Presidenza di turno italiana del Consiglio dell’Ue: Matteo Renzi e tutti i suoi corifei ce l’hanno annunciata ‘nuova’ e ‘diversa’ (non ‘altra’ perché quello è il marchio d’una sinistra alternativa), più politica e meno burocratica e tecnocratica, addirittura (25 novembre) “senza approcci da algoritmo”. Bello, ma che vuol dire? Le […]
Zonaeuro - 19 dicembre 2014

Italia/Ue: un vertice breve (e pure vuoto)

Il semestre di presidenza di turno italiana del Consiglio dell’Ue si è di fatto concluso con il Vertice di ieri a Bruxelles: un vertice breve, più breve del previsto, e pure vuoto, più vuoto del solito. Non c’era nulla da decidere; e c’era poco da discutere, anche per evitare di litigare sul nulla. Tutti a casa, dunque, i […]
Mondo - 7 dicembre 2014

Obama, la ‘legge di Murphy’ e la guerra in casa

L’America senza pace: le guerre esterne; le proteste interne; gli scontri politici nell’Amministrazione e, in prospettiva, tra Obama e il Congresso. Dopo la batosta di Mid-term, il presidente pare segnato da una sorta di ‘legge di Murphy’: quel che può andare storto va storto. Se la foto di un ragazzino di colore di 12 anni […]
Mondo - 26 novembre 2014

Ferguson, in Usa il razzismo brucia ancora. E non sarà l’ultima volta

Cinquant’anni dopo, negli Stati Uniti è ancora e sempre Mississippi Burning: Le radici dell’odio, film del 1988 di Alan Parker, con Gene Hackmane-Willem Dafoe, che ricostruisce l’assassinio di tre attivisti per i diritti civili avvenuto nel 1964 nel Mississippi, la notte del solstizio d’estate. C’era un vice-sceriffo tra i colpevoli. Quella era l’America di Lyndon […]
Zonaeuro - 8 novembre 2014

LuxLeaks e giornali: il fango a orologeria degli euroscettici su Juncker

Il giornalismo ad orologeria dell’opportunismo euroscettico scatta puntuale con il LuxLeaks, lo scandalo che punta contro il nuovo presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. L’accusa: essere stato premier del Lussemburgo per 18 anni ed avere applicato, a vantaggio del proprio Paese, le leggi del proprio Paese, per altro legittime nell’Ue. Come lo sono quelle, non […]
Mondo - 5 novembre 2014

Elezioni Midterm Usa 2014: Obama ha perso, W Obama

Obama ha perso. W Obama. Ché, a dargli addosso adesso, sono buoni tutti. I repubblicani, che non lo hanno mai potuto vedere. E i democratici, che ne prendono le distanze, temendolo una zavorra, verso Usa 2016, le prossime presidenziali, la cui campagna infinita è cominciata proprio quando l’ultimo voto del Midterm è stato contato, in […]
Mattarella eletto: auguri al Presidente, si occupi dei disabili
Mattarella, caos Forza Italia e Ncd. Renzi: “Riforme? Scommetto su Berlusconi”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×