/ / di

Orazio Licandro Orazio Licandro

Orazio Licandro

Docente universitario e politico

Professore ordinario di Diritto romano, insegno all’Università Magna Graecia di Catanzaro e alla Sapienza di Roma. Sono stato deputato Pdci nella XV legislatura, capogruppo Pdci in Commissione Antimafia e in Commissione Affari costituzionali. Attualmente sono assessore alla Cultura e al Turismo del comune di Catania. Sono sposato con Daria Spampinato, 3 (tre!) figli (Dimitri, Mirko e Sveva), e mi trovate a Catania, a Catanzaro, a Roma o in giro per l’Italia, ma mai senza libri.

Post di Orazio Licandro

Commenti - 25 aprile 2016

Demetrio ha fatto la guerra ai tiranni (e salvato l’arte)

L’Assemblea nazionale, considerando che i sacri principi della Libertà e dell’Uguaglianza non permettono in alcun modo di lasciare ancora sotto gli occhi del Popolo francese i monumenti eretti all’orgoglio, ai pregiudizi e alla tirannide, considerando altresì che il bronzo di questi monumenti convertito in cannoni, servirà utilmente alla difesa della Patria, decreta: tutte le statue, […]
Commenti - 18 aprile 2016

Verre e il DNA (già corrotto) della nostra Italia

Questo è il processo in cui voi giudicherete l’imputato, il popolo romano giudicherà voi. Con quest’uomo si stabilirà se è possibile, con una giuria formata da senatori, condannare un individuo gravemente colpevole e molto danaroso. Inoltre, l’imputato è una persona in cui non si trova nient’altro all’infuori di colpe gravissime e moltissimo denaro; cosicché qualora […]
Commenti - 11 aprile 2016

Cari nostri 007, leggete almeno lo “Sun Tzu”

Ciò che consente a un governo intelligente e a un comando militare saggio di superare gli altri e di avere risultati straordinari è la prescienza di ciò che avverrà (…). La raccolta sistematica di informazioni, che consente una previsione al di fuori della portata della gente comune, permette al sovrano e al generale di combattere […]
Commenti - 14 marzo 2016

I voti comprati da Gaio Verre contro Cicerone

Marco Tullio Cicerone (70 a.C.) sta per affrontare le elezioni e un processo per concussione contro un avversario temibile: il propretore di Sicilia Gaio Verre. Uomo di inusitata spregiudicatezza, passato alla storia per essere dedito a soprusi, violenze e ruberie di ogni sorta. Verre ricorse a qualunque mezzo per frenare Cicerone nella sua corsa elettorale […]
Politica - 25 luglio 2015

Le riforme fantasma del signor Renzi

renzi15 675 Mentre l’opinione pubblica è desolata e logorata da una crisi da cui non si vede via d’uscita, si pretende che si impegni nel dibattito, e parteggi pure, sulle cosiddette riforme costituzionali. Tuttavia se ancora si discute in maniera surreale di Senato elettivo o nominato, mentre non si capisce che fine abbia fatto l’Italicum, forse non […]
Zonaeuro - 14 luglio 2015

Grecia, come si privatizza un Paese

Ma cosa ha a che fare il cosiddetto accordo per la Grecia con l’Europa dei popoli? Cosa ha a che fare il massacro della Grecia e del suo popolo con l’integrazione e l’unità politica europee? Cosa ha a che fare questa Ue con quella prospettiva di crescita, solidarietà, democrazia che milioni di europei hanno creduto […]
Politica - 9 luglio 2015

Compravendita senatori, nessuno risarcirà la democrazia italiana

berlusconi 675 Io c’ero. Ero un deputato del Pdci e per quanto sostenuto da una risicatissima maggioranza, frutto di torbide e mai accertate vicende elettorali di quella notte del 2006, il governo Prodi stava ottenendo risultati. Era comunque un governo di gran lunga migliore di quelli che si sono sin qui succeduti. Poi è stata una corsa […]
Politica - 21 gennaio 2013

Sallusti insulta Ingroia, tra Napolitano e Annunziata

Venerdì 18 gennaio scorso, nel nuovo programma di Lucia Annunziata gli italiani hanno assistito a uno spettacolo indecente ovvero come si tenta di azzoppare un leader e la sua Lista. Lasciamo la pessima e inaccettabile conduzione, come ammesso dalla medesima giornalista, la cosa più eclatante è stato il ‘numero’ di Sallusti, un pregiudicato graziato dal Presidente […]
Cronaca - 13 gennaio 2013

Il ‘complotto’ Stato-mafia tra spie e politica

Il 26 giugno scorso subivo uno strano furto nella mia camera di hotel. A 50 metri dalla Camera dei Deputati, a Piazza Montecitorio, quella sera presidiatissima dalle forze dell’ordine perché era in corso il voto di fiducia sulla riforma Fornero, qualcuno si introduceva nella mia camera e portava via computer, ipad e chiavetta usb. Un […]
Giustizia & Impunità - 22 luglio 2012

Stato-mafia, non fu trattativa ma complotto

È uno strano Paese quello in cui nel ventennale delle stragi di mafia invece di chiedere conto a chi condusse la trattativa Stato-mafia, a chi diresse le indagini sulle stragi di Capaci e via D’Amelio, a chi fabbricò false piste e falsi colpevoli, a chi si accontentò di comode e facili verità, si aggrediscono e […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×