Un attacco di un gruppo separatista di matrice islamica che ha causato almeno 60 feriti, di cui 21 in condizioni serie. Due bombe sono esplose in un centro commerciale nella provincia di Pattani, nel sud della Tailandia, zona non turistica e da anni al centro di scontri tra governo e gruppi armati. Un ordigno è esploso all’interno del negozio Big C che ha preso fuoco e ha provocato la fuga di decine di persone, mentre l’altro, posizionato all’interno di un pick-up, è saltato in aria nel parcheggio davanti al mall. Decine le auto distrutte e incendiate. Dal 2004 le province di Pattani, Yala e Narathiwat, tutte nel sud del Paese, sono state al centro di violenti attacchi da parte di gruppi separatisti. Finora hanno causato la morte di oltre 6800 persone, molte delle quali civili.