Durante la manifestazione organizzata a Milano dal movimento Non una di meno in occasione dell’8 marzo, alcune manifestanti, con un sacchetto bianco sulla testa, si sono alzate la gonna tutte assieme davanti al Pirellone.  “Ana Suromai è il gesto di alzarsi le gonne e mostrare la vulva – hanno spiegato le attiviste pubblicando il video su Facebook –  Questo gesto ha origine nei culti arcaici della dea e ricorre come elemento di conflitto in un numero significativo di lotte contro il potere patriarcale e sessuofobico in ogni parte del mondo”.