Dopo l’America, l’Italia. Come il presidente Sergio Marchionne aveva anticipato lo scorso 21 ottobre, giorno del debutto di Ferrari a Wall Street, le azioni della casa di Maranello saranno quotate anche a Piazza Affari. Una nota del Cavallino rampante informa infatti che è stata depositata la domanda per la quotazione in Borsa Italiana, “in connessione con la prevista separazione di Ferrari Nn da Fiat Chrysler Automobiles Nv“. L’assemblea straordinaria della casa madre Fiat Chrysler automobiles per lo spin-off di Ferrari è prevista per il prossimo 3 dicembre ad Amsterdam (la sede del gruppo come è nodo è stata trasferita in Olanda) .

Nel contesto della separazione, Ferrari si fonderà in una nuova società di diritto olandese, Fe New Nv, la quale prenderà poi il nome di Ferrari Nv. Le sue azioni ordinarie saranno quotate sul New York Stock Exchange e sul listino milanese.