Una pagina bianca. Da oggi chi clicca www.forzasilvio.it non trova più il sito dedicato al leader di Forza Italia. La motivazione può sembrare sorprendente per chi sostiene Silvio Berlusconi, che proprio oggi ha ricevuto la notizia del riconoscimento dell’estinzione della pena: ovvero debiti non pagati. E così il portale è stato”oscurato”, come riporta l’Ansa, dalla società che lo gestisce. La decisione di rendere inaccessibile il sito è stata presa dopo che il gestore – la Speakage di Milano – si è mosso per vie legali chiedendo a Forza Italia di saldare l’arretrato. Che ammonta a oltre 200mila euro.

“Ove perdurasse il vostro inadempimento – si legge nella lettera che l’Ansa ha potuto consultare – senza ulteriore avviso i siti telematici oggetti del contratto saranno spenti e i dati in essi contenuti saranno restituiti alla vostra organizzazione solo a fronte del pagamento dei costi necessari per l’estrazione nonché del debito complessivo”. Insomma, l’identità virtuale dei sostenitori dell’ex Cavaliere resta in ‘ostaggio’ a meno che qualcuno non paghi. Forza Italia si sa d’altra parte non naviga nell’oro: già l’anno scorso era partite le lettere di licenziamento per molti dipendenti.