Con la primavera le condizioni del mare migliorano e dalle coste del Nord Africa si intensificano le partenze di migranti verso l’Italia. Sono circa 1.500 quelli che hanno preso il mare oggi dalle coste libiche a bordo di imbarcazioni fatiscenti, dalle quali sono partite richieste di soccorso. La nave Dattilo, della Guardia Costiera, che già aveva prestato soccorso a un folto gruppo di migranti, ne ha preso a bordo altri 257 in acque libiche e arriverà nel tardo pomeriggio ad Augusta (Siracusa) con 716 migranti a bordo. La Fiorillo, della stessa Guardia Costiera, ha soccorso un barcone che ne trasporta circa 350 e si dirige verso Lampedusa. Infine, la nave Bettica, della Marina Militare, ha recuperato circa 450 profughi che erano stipati su un barcone e raggiungerà in giornata Porto Empedocle (Agrigento).

Verso le coste italiane si sta dirigendo anche una nave militare irlandese impegnata nel dispositivo europeo ‘Triton’, che ha soccorso nel Canale di Sicilia un’imbarcazione con a bordo 300 immigrati. I profughi sono attesi in serata nel porto di Pozzallo, nel ragusano. Tra loro anche 11 donne e 6 bambini.