Lega Nord oltre il 10 per cento e Forza Italia al 14,3%. Record astensione se dovessimo andare a votare domani: oltre il 40 per cento degli italiani dichiara che non andrebbe alle urne. Ma soprattutto più fiducia in Matteo Salvini rispetto a Beppe Grillo e Silvio Berlusconi. E’ la fotografia del sondaggio Emg per il TgLa7 di Enrico Mentana andato in onda martedì 10 novembre. E’ il Carroccio la novità più significativa di un panorama politico che per il resto rimane stabile: rispetto alle elezioni Europee il Pd passa dal 40,8 al 40,7%, e il Movimento 5 stelle dal 21,2 al 20,9 per cento. La terza forza politica resta Forza Italia, anche se registra un nuovo calo: dal 16,8 al 14,3 per cento. Subito dopo viene la Lega Nord con il 10,7 per cento. Poi Ncd-Udc (3,1%) e Fratelli d’Italia (2,9%).

Per quanto riguarda le intenzioni di voto per coalizione, il Centrosinistra è in testa con il 45 per cento. Segue il Centrodestra con il 31%, mentre il Movimento 5 stelle raggiunge il 20,9 per cento e resta in terza posizione. Astensione record in caso di voto: 40,4 per cento con il 18,9% di indecisi e il 2,9% che voterebbe scheda bianca. Tra i leader che ottengono maggiore fiducia c’è ancora Matteo Renzi in testa con il 39 per cento, ma Silvio Berlusconi e Beppe Grillo arrivano rispettivamente terzo e quarto con il 16 e il 14 per cento. E’ Matteo Salvini il secondo leader che, sempre secondo il sondaggio Emg, ottiene i favori degli elettori (20 per cento). Al pari del leader M5s arriva Giorgia Meloni (14%). Chiudono Angelino Alfano (12%) e Nichi Vendola (8%).