Nel giorno in cui la Gran Bretagna chiede di togliere i mondiali di calcio alla Russia riprendono con forza i combattimento lì dove il Boeing della Malaysia airlines è stato abbattuto con 298 persone a bordo. Tredici le vittime civili tra cui tre bambini. E secondo l’emittente Cbs a far schiantare al suolo – in Ucraina – il volo MH17 diretto a Kuala Lampur “è stato un missile terra-aria”. 

Ripresi i combattimenti nell’area, tredici vittime tra cui tre bambini. Proprio vicino al luogo del disastro dell’MH17, almeno secondo due giornalisti, sono in corso combattimenti: via Twitter una fotografa olandese sul posto scrive di colpi di artiglieria e di mezzi pesanti. Una reporter di Al Jazeera parla invece di una colonna militare ucraina che si dirige sul posto. Notizia confermata dal Consiglio per la sicurezza di Kiev citato da Interfax che fa sapere che l’esercito ucraino ha lanciato un’offensiva nella regione di Donetsk nel tentativo di riconquistare il sito del disastro. Gli scontri costringono allo stop della missione degli esperti non armati australiani e olandesi. “La situazione di sicurezza sulla strada e sul sito del disastro è inaccettabile – fa sapere un responsabile della missione Osce a Donetsk Alexander Hug – per una missione di osservatori disarmati”. La violenza nell’area non si arresta: tredici civili, tra cui due bambini, sono stati uccisi in combattimenti a Gorlovka, villaggio nell’est dell’Ucraina, bastione dei separatisti filorussi a una quarantina di chilometri da Donetsk, verso nord. “Secondo le prime informazioni, 13 persone sono morte, tra cui un bimbo di un anno e un altro di cinque”, si legge nel comunicato diffuso dalle autorità locali. Un portavoce militare ucraino in precedenza aveva parlato di colpi sparati da lanciarazzi Grad su quartieri residenziali di Gorlovka, accusando i separatisti di essere gli autori dei lanci. 

La Cbs: “Scatola nera conferma vasta decompressione esplosiva”. Intanto la statunitense Cbs sostiene che “i dati della scatola nera confermano che l’aereo della Malaysia Airlines è stato abbattuto da un missile”. Secondo l’emittente, i dati confermano la presenza di “una vasta decompressione esplosiva”. Molto probabilmente il Boeing 777 con a bordo 298 passeggeri è stato colpito da un missile terra-aria Buk. 

Il vice premier Uk Clegg: “È essenziale che l’Ue adotti la linea dura nei confronti di Putin”È “impensabile” che la Russia possa ospitare i mondiali di calcio nel 2018. In una intervista al Sunday Times il vice premier britannico, Nick Clegg, si unisce ad alcuni politici tedeschi che chiedono di “togliere” l’organizzazione del torneo a Mosca dopo il sospetto coinvolgimento nell’abbattimento del volo della Malaysia airlines con 298 persone a bordo. Solo ieri l’Ue ha ampliato il numero soggetti colpiti da sanzioni in Russia, prendendo di mira i responsabili dei servizi di intelligence. “Dopo questo terribile, terribile abbattimento di un jet, è essenziale chel’Unione europea adotti la linea dura nei confronti di Putin –  aggiunge il leader libdem -, non si può aspettare di avere il privilegio di occupare un posto di rilievo negli affari mondiali se non è disposto a rispettarne le regole di base”. 

Australia e Olanda inviano esperti e poliziotti armati. Da Canberra arriva la notizia che “un certo numero” di poliziotti armati (non soldati) saranno la prossima settimana sul sito: “una forza non aggressiva, non minacciosa”. L’Australia e l’Olanda, che hanno pagato il tributo più pesante di vite, si sono infatti preparati all’invio di un contingente nell’ambito della missione di polizia internazionale che dovrà garantire la sicurezza sul sito e un’inchiesta indipendente. Il ministro degli Esteri australiano Julie Bishop ha spiegato che alcuni membri del team australiano saranno armati per proteggere gli inquirenti. Mentre il ministero della Giustizia olandese ha inviato un gruppo di 30 esperti. L’Olanda ha potuto ottenere l’accesso alla zona in seguito a un accordo tra l’organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) e i separatisti filorussi. Secondo la stampa olandese, saranno comunque le truppe di élite olandesi della 11\a Brigata aeromobile ad assicurare la sicurezza degli esperti internazionali nella regione di Donetsk. Anche se il primo ministro olandese Mark Rutte ha poi dichiarato che l’invio di una missione militare internazionale “non è realistico” per la consistente presenza di separatisti filorussi armati nella regione.

Agli australiani e agli olandesi dovrebbero unirsi nelle prossime ore anche un team di esperti russi. Intanto anche le autorità malesi annunciano di aver raggiunto un accordo con i ribelli separatisti filorussi per consentire a una missione di polizia internazionale di accedere al luogo in cui è stato abbattuto l’aereo MH17. I ribelli dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk hanno inviato ai familiari delle vittime olandesi alcuni effetti personali ritrovati sul luogo del disastro. Bagagli e altri oggetti personali sono stati caricati su un vagone ferroviario. 

Ipotesi class action contro il presidente russo Putin. Un gruppo di legali britannici sta preparando una ‘class action‘ da depositare presso una corte americana contro il presidente russo Vladimir Putin accusandolo di un coinvolgimento nell’abbattimento dell’aereo civile malese in Ucraina.