«La relazione personale tra Putin e Berlusconi è un elemento chiave delle relazioni Italia-Russia, con Putin e la sua famiglia che fanno lunghe visite a Berlusconi nella sua residenza di famiglia in Sardegna a spese del premier». Si legge in uno dei nuovi documenti pubblicati da Wikileaks, proveniente dall’ambasciata Usa di Mosca e datato 20 maggio 2009. “Le relazioni economiche, specialmente i contratti di gas a lungo termine, sono un altro pilastro delle relazioni Italia-Russia e influenzano le politiche italiane verso Mosca”, prosegue il cable. Nel cablogramma si spiega che “il rappresentante dell’Eni viene spesso chiamato il secondo ambasciatore d’Italia in Russia”. “Se l’Italia – conclude – dovesse smettere di contenere le politiche degli Stati europei verso la Russia, il governo russo avrebbe probabilmente bisogno di cambiare i propri calcoli politici”.

“Sebbene il Governo italiano abbia compreso le manchevolezze del Governo russo, tra cui il rispetto dei valori e delle libertà democratiche, non può permettersi di essere troppo duro nelle sue critiche”. È quanto si legge in un altro documento inviato dall’ambasciata americana a Mosca al dipartimento di Stato Usa il 20 maggio del 2009 e pubblicato sul sito di Wikileaks dove si sottolinea che “l’interdipendenza economica ha un prezzo”. Nell’informativa si riportano anche le parole del primo segretario dell’Ambasciata italiana a Mosca, Lorenzo Fanara che spiega come le relazioni economiche tra i due Paesi siano forti abbastanza da influenzare la posizione politica dell’Italia verso la Russia”.

Intanto, Paypal, il servizio di pagamento online con base negli Stati Uniti, il più utilizzato nel mondo, ha bloccato tutti i trasferimenti finanziari verso WikiLeaks. La decisione, spiega un comunicato, è stata presa “sulla base della politica aziendale che impedisce l’uso del servizio di pagamento online là dove incoraggi, promuova o faciliti attività illegali”.