Eccola qui Federica Gagliardi, la dama bianca. La “stagista” bionda scelta da Silvio Berlusconi per accompagnarlo al G20 di Toronto con l’aereo di Stato, e finita su tutti i giornali, si racconta per la prima volta in radio. Nella trasmissione di Radio24, ‘La zanzara’, esce fuori un’intervista alla 28enne romana dai toni surreali dove il perfido Giuseppe Cruciani, insieme al direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino, incalzano la donna per 17 minuti. Un’intervista che in rete rischia di spopolare.

Sulla Gagliardi si erano subito scatenate le voci su chi fosse, da dove provenisse e perchè viaggiasse con il premier a spese dei contribuenti? Voci che confermano, comunque, la predilizione di Berlusconi per le donne bionde e il fatto che lo stesso consideri l’aereo di Stato una sorta di mezzo personale per trasportare la dama o le dame di turno. Si è già scritto della bella Federica come di una dipendente regionale a tempo determinato impiegata nel segretariato generale della Regione Lazio. Una sorta di riconoscimento per il suo impegno nella campagna elettorale per Renata Polverini. Abbiamo recuperato l’atto che ufficializza il contratto della donna alla Regione. Anche se sul sito della Regione, come le recenti norme sulla trasparenza negli enti locali imporrebbero, non si trova ancora ne curriculum vitae ne tantomento il compenso che la ragazza percepirà.

Nell’intervista rilasciata a Cruciani, l’avvenente ragazza dichiara di aver lavorato in passato, era il 2008, presso la segreteria del senatore dell’Italia dei valori, Stefano Pedica. Pedica sentito in merito, così la ricorda: ‘Io l’avrò vista due volte in tutto. Quando l’ho vista con Berlusconi, ho chiamato subito il segretario romano dell’Idv per chiedergli chi fosse visto che un giornalista mi chiedeva dei suoi trascorsi nell’Idv. Io non mi ricordavo di lei, anche se mi ricordo forse di una bella ragazza e così d’impatto si nota, si notava. Poi dopo aver fatto una figuraccia con soli 24 voti alle comunali di Roma dove era stata candidata per noi, credo abbia preso solo i voti della cerchia stretta della sua famiglia, se ne è andata’. Anche se l’Idv su questa ragazza qualcosa deve averci puntato, visto che nel 2008 la Gagliardi era capolista per il partito di Di Pietro per un seggio da consigliere nel XX Municipio, quello che raggruppa i quartieri di Tor di Quinto e Delle Vittorie. Eppure a Radio24 la ragazza dichiara di ‘Essere stata solo una riempilista e di non aver fatto campagna elettorale’.

Una che è sua amica o almeno lo è stata, è Sara Varone, la soubrette pettoruta che ha lavorato a Canale 5, che contattata spiega: ‘E’ una persona che è un po’ che non la sento e vedo e non mi piace parlare di persone che non sento e vedo da un po”.