/ di

Beppe Giulietti Beppe Giulietti

Beppe Giulietti

Giornalista

Giuseppe Giulietti è nato a Roma il 19 ottobre 1953. Le scuole elementari le ha fatte a Napoli, le medie e il liceo classico a Venezia, l’Università invece a Roma, dove ha pensato bene di laurearsi in Lettere dedicando la tesi agli anabbatisti perché già allora provava una irresistibile attrazione per gli eretici, gli irregolari, quelli che diffidano dei dogmi e delle sante o laiche inquisizioni. Alla Rai ci è arrivato nel 1979 dopo aver vinto il primo concorso che l’azienda decise di bandire per giornalisti praticanti. Dopo un decennio trascorso nella sede del Veneto, fondò con tanti altri il gruppo di Fiesole, da qui la successiva attività sindacale nell’Usigrai, il sindacato dei giornalisti della Rai, e nella Federazione della Stampa. Attualmente è il portavoce di Articolo 21, associazione fondata e presieduta da Federico Orlando, siede in Parlamento nel gruppo misto ed è componente della commissione cultura della Camera dei deputati. Non coltiva grandi sogni salvo quello di vedere unite tutte le opposizioni, politiche e sociali, non solo per mandare a casa Berlusconi, ma soprattutto per liberare l’Italia dal berlusconismo, una malattia che ha già contagiato milioni di italiani e persino chi crede di esserne immune.

Blog di Beppe Giulietti

Mafie - 19 Marzo 2019

Don Giuseppe Diana, la sua memoria resta viva e vitale. Nonostante i tentativi di infangarla

Erano le 7 del mattino del 19 marzo, San Giuseppe, quando il camorrista Angelo Quadrano pose fine alla vita di Don Peppe Diana, il sacerdote di Casal di Principe che aveva dedicato la sua esistenza a contrastare il malaffare e la corruzione. Sono passati 25 anni da quella esecuzione e la memoria di Don Peppe […]
Giustizia & Impunità - 13 Febbraio 2019

Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, a 25 anni dall’assassinio diciamo no all’archiviazione

Il prossimo 20 marzo saranno trascorsi 25 anni dall’assassinio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. Alla vigilia di questo triste anniversario, il primo senza mamma Luciana, morta qualche mese fa dopo una vita spesa invano a reclamare verità e giustizia, la procura generale di Roma ha chiesto l’archiviazione perché non ci sarebbero nuovi elementi in […]
Mafie - 3 Febbraio 2019

Sandro Ruotolo, togliergli la scorta è pericoloso. Le sentenze di mafia non hanno scadenza

“Le sentenze di morte di Pasquale Zagaria e della mafia non hanno una data di scadenza”. Così Paolo Borrometi, giornalista costretto a una vita sotto scorta e presiedente di Articolo 21, ha commentato la possibilità che sia revocata la scorta a Sandro Ruotolo. La decisione sarebbe stata assunta dall’ufficio scorte del ministero degli Interni, dopo […]
Lavoro & Precari - 7 Gennaio 2019

Ad Agrigento il primo caduto sul lavoro del 2019. Non chiamiamole più ‘morti bianche’

Si chiamava Massimo Aliseo, 28 anni, ed è stato il primo morto sul lavoro del 2019. Ad ucciderlo è stata una bombola ad ossigeno scoppiata in uno stabilimento ad Agrigento. A denunciarlo, come sempre, Marco Bazzoni, un operaio toscano che ha dedicato la sua vita a questo impegno civile. Qualche ora dopo altri nomi cominciavano a […]
Società - 4 Gennaio 2019

Mattarella ha premiato Roxana, che si ribellò ai Casamonica. Ora diamole la cittadinanza italiana

Il presidente Mattarella, nei giorni scorsi, ha riconosciuto le onorificenze della Repubblica a 33 cittadine e cittadini italiani che hanno “onorato” la Costituzione con gesti di solidarietà, di accoglienza, di inclusione sociale, di impegno contro i muri del razzismo e delle discriminazioni. Tra loro Roxana Roman, titolare del bar Roxy alla Romanina, a pochi metri […]
Media & Regime - 27 Aprile 2018

Libertà di stampa, l’Italia guadagna sei posti. A che serve se i cronisti vivono sotto minaccia?

Reporters sans frontières ha pubblicato il suo annuale rapporto sullo stato di salute della libertà di informazione nel mondo. L’Italia ha guadagnato sei posizioni, ora si trova al 46° posto, alle spalle degli Stati Uniti. Un positivo miglioramento che, tuttavia, mantiene il nostro Paese in una posizione grigia all’interno della stessa Unione Europea. Questa collocazione, confermata anche […]
Media & Regime - 10 Aprile 2018

No Tav, la condanna di Falcioni è un precedente pericoloso per il diritto di cronaca

Tira davvero una brutta aria per i cronisti e per il diritto di cronaca. Querele bavaglio, liste di cronisti sgraditi, perquisizioni nelle redazioni, condanne al carcere. L’ultima è arrivata a Davide Falcioni, giornalista della coraggiosa testata Fanpage, condannato a quattro mesi di reclusione dal tribunale di Torino per aver documentato l’occupazione di un edificio in Valsusa da […]
Cronaca - 7 Aprile 2018

Una ‘querela-bavaglio’ da 39 milioni di euro per intimidire Nello Trocchia

Il nome di Nello Trocchia è ben noto alle lettrici e ai lettori del Fatto. Nello, infatti, è un cronista capace e coraggioso, impegnato nel quotidiano tentativo di “illuminare”i territori del malaffare. Per questo ha subito le minacce e anche le percosse di mafiosi, camorristi, corrotti di ogni risma. Ogni volta ha risposto intensificando le […]
Cronaca - 6 Aprile 2018

Mauro Donato, il fotoreporter è tornato a casa ma non scordiamoci chi ancora cerca la libertà

Mauro Donato, il fotoreporter rinchiuso nelle carceri della Serbia, è finalmente tornato a casa. Il suo primo pensiero lo ha dedicato a chi è ancora privo della libertà e ai migranti rinchiusi, anche in quel Paese, dentro centri di accoglienza divenuti galera per chi scappa da guerre, fame e terrore. Mauro e Andrea Vignali, giornalisti coraggiosi e […]
Diritti - 3 Aprile 2018

Carabiniera molestata, un’intervista non disonora l’Arma. Gli abusi, sì

Angela Rizzo, carabiniera in forza alla compagnia di Firenze, è stata accusata di aver leso l’immagine dell’Arma per le dichiarazioni rilasciate alla giornalista Giulia Bosetti di Presa diretta, la trasmissione di Rai3 condotta da Riccardo Iacona. La sua testimonianza, difficile e tormentata, riguardava le molestie subite da lei e da altre colleghe ed era inserita […]
‘Ndrangheta, 15 arresti tra Torino e Cuneo. Droga, estorsione, videoslot: patto di non belligeranza con la mafia

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×