/ di

Daniela Padoan Daniela Padoan

Daniela Padoan

Scrittrice

Scrittrice, saggista e autrice radiotelevisiva, da anni mi occupo di razzismo e dei totalitarismi del Novecento, con particolare attenzione alla testimonianza delle dittature e alle pratiche di resistenza femminile ai regimi. Fra i miei titoli: Come una rana d’inverno. Conversazioni con tre donne sopravvissute ad Auschwitz, Bompiani 2004 (premio Aqui Storia, seconda edizione 2018); Le pazze. Un incontro con le Madri di Plaza de Mayo, Bompiani 2005 (premio Nonino, seconda edizione 2019); Razzismo e noismo. Le declinazioni del noi e l’esclusione dell’altro (con il genetista Luigi Luca Cavalli-Sforza), Einaudi 2013. Il mio ultimo libro è Per amore del mondo. I discorsi politici dei premi Nobel per la letteratura, Bompiani 2018.

Ho condotto trasmissioni radiofoniche di approfondimento giornalistico per Radio1 Rai e realizzato documentari per la televisione, tra cui La Shoah delle donne (Rai3), Le Madri di Plaza de Mayo (Rai3), Il filo nero: dalle leggi razziali alla Shoah (Rai3, La Grande Storia), Via Lecco 9 – Rifugiati del Corno d’Africa a Milano (RaiNews24).

Sono presidente dell’associazione “Laudato si’ – Unalleanza per il clima, la Terra e la giustizia sociale”. Sono tra i soci fondatori dell’Osservatorio Solidarietà e dell’Associazione Diritti e Frontiere (ADIF).

Sono stata candidata alle elezioni europee del 2014 nella lista “L’Altra Europa con Tsipras” e dal luglio dello stesso anno sono stata portavoce in Italia dell’eurodeputata Barbara Spinelli, con la quale ho lavorato in particolare sui temi dei diritti, delle libertà civili e della migrazione. Nel 2019 sono nuovamente candidata alle elezioni europee con la lista “La Sinistra”.
Ho scritto per la rivista di politica femminista Via Dogana, l’inserto di cultura Saturno del Fatto Quotidiano e collaboro con le pagine culturali del Manifesto.

Blog di Daniela Padoan

Ambiente & Veleni - 17 Aprile 2019

Greta Thunberg incontra il Papa. Ora sì che gli attivisti fanno paura

L’incontro tra Greta Thunberg, la 16enne svedese che guida la protesta globale contro i cambiamenti climatici, e papa Francesco, che con l’enciclica Laudato Si’ ha indicato le profonde connessioni tra difesa del clima, pace, accoglienza e giustizia sociale, sembra la chiusura di un cerchio. Da un lato la giovanissima attivista che dice di non avere […]
Scuola - 27 Febbraio 2019

Cancellare la storia nel momento in cui ne abbiamo più bisogno

È un bel paradosso svilire l’insegnamento della storia – ridotta a un’ora settimanale negli istituti professionali, cancellata dalla prima prova scritta dell’esame di maturità – proprio mentre reperti di storia fascista riecheggiano ovunque. Nelle note di “Faccetta nera” scagliate a tutto volume su una pista di pattinaggio; nelle svastiche tatuate e negli slogan razzisti degli […]
Società - 27 Gennaio 2019

Giornata della memoria, ecco la lezione da imparare il 27 gennaio

Il 27 gennaio ricordiamo l’enormità dello sterminio di sei milioni di ebrei e di decine di migliaia di rom e sinti avvenuto nel cuore d’Europa. Un’immane carneficina concepita come giardinaggio sociale, eradicamento di intere categorie umane considerate nocive, che causò milioni di vittime anche tra omosessuali, prostitute, alcolisti, senza tetto, malati di mente, criminali comuni, […]
Società - 7 Gennaio 2019

Trieste, le parole sono importanti. E quelle del vicesindaco Polidori ci dicono molto sulla nostra politica

Vale la pena rileggere con attenzione il messaggio ormai noto che il vicesindaco di Trieste Paolo Polidori ha pubblicato su Facebook: “Sono passato in via Carducci, ho visto un ammasso di stracci buttati a terra… coperte, giacche, un piumino, e altro; non c’era nessuno, quindi presumo fossero abbandonati: da normale cittadino che ha a cuore […]
Cronaca - 11 Dicembre 2018

Le pietre d’inciampo rimosse ci ricordano cosa sono stati capaci di fare gli italiani

Cosa ci dicono i buchi lasciati nel selciato dalle venti “pietre d’inciampo” divelte a Roma nella notte tra il 9 e il 10 dicembre? Cosa ci dicono quei segni posti per volere della grande testimone e sopravvissuta alla Shoah Giulia Spizzichino proprio in quella via Madonna dei Monti dove aveva vissuto la famiglia Di Consiglio, cancellata durante […]
Politica - 14 Novembre 2018

Baobab sgomberato e Pucciarelli ai diritti umani: è arrivato l’Ordine delle Ruspe

Quando il ministro Salvini parla di ruspe non si può evitare l’impressione che lo pervada una gioia infantile, simile a un bambino che finalmente, armato di un’escavatrice giocattolo, possa abbattere mattoncini Lego, formiche nell’erba, costruzioni di sabbia. Con la sua innocua e virile connotazione agricolo-edile, la parola ruspa – diventata metafora, pars pro toto e, […]
Scuola - 20 Giugno 2018

Maturità 2018, svolgere la traccia su Giorgio Bassani mentre l’Europa respinge i migranti

Il giardino dei Finzi Contini – ingannevole luogo di pace protetto da un alto muro di cinta, cuore del romanzo che Giorgio Bassani ha ambientato nella Ferrara fascista ferita dalle leggi razziali – è un paradigma che il ministero dell’Istruzione ci ha involontariamente messo davanti, a mostrare il doppio registro di realtà in cui viviamo. Mentre […]
Lavoro & Precari - 7 Giugno 2018

Operai Fiat Pomigliano licenziati, l’immagine del padrone conta più della sofferenza dei lavoratori

Alle tre del pomeriggio, la telefonata degli amici di Pomigliano, stralunati. Hanno appena appreso il contenuto della sentenza con la quale, dopo quattro anni di attesa (Tribunale del Lavoro, Corte d’Appello, Corte di Cassazione: il tempo disumano del giudizio) è stato emesso il giudizio definitivo sulla loro possibilità di esistenza, che consiste nell’avere ancora un […]
Lavoro & Precari - 20 Aprile 2017

Innse, la commemorazione degli operai che non fecero ritorno dai lager nazisti

Gli operai della Innse sono in lotta da 33 giorni davanti ai cancelli della fabbrica che li vuole licenziare. Come si legge nel loro diario on line:”Il benevolo padrone Camozzi ci ha sommerso di denunce – scrivono – lettere di sospensione, multe. Ci trascina da un’aula all’altra del tribunale del lavoro di Milano. Per vendicarsi della nostra resistenza […]
Lavoro & Precari - 16 Febbraio 2017

Innse, una storia di resistenza operaia lunga 44 anni

L’Innocenti, passata alla storia per la produzione delle Lambrette e delle Mini, vantava un’importante presenza nella meccanica pesante. Nel 1973 il ramo d’azienda venne ceduto all’Iri e, in seguito alla fusione con la Sant’Eustacchio di Brescia, la Innse (acronimo per Innocenti-Sant’Eustacchio) divenne leader mondiale nel settore, impiegando 2000 persone. Durò fino agli anni Novanta quando, […]
Pfas, l’allarme di Arpa Veneto: ‘Tracce nel fiume Po, arrivano da fuori regione’. Zaia: ‘È un caso nazionale, servono limiti zero’
Dal fossile alle rinnovabili /3 – Decarbonizzare: servono fatti, non solo ordini del giorno!

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×