Antimafia e diritti. Torna a Roma il festival Restart, organizzato dall’associazione daSud. “Fate il vostro gioco”, è la provocazione scelta per lanciare l’ottava edizione della manifestazione. “Se l’Italia di oggi fosse una scacchiera gigante, non ci sarebbe alcun dubbio: la portata sociale, economica, politica e culturale della partita che si sta giocando a più livelli – nazionale, europeo, mondiale – è senza precedenti”, scrive l’associazione daSud nel comunicato con cui presenta il festival.

In programma dal 29 settembre all’1 ottobre, negli spazi di ÀP, l’Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti con sede all’interno dell’IIS Enzo Ferrari di Via Contardo Ferrini 83, sul palco di Restart ci saranno eventi gratuiti con incontri, dibattiti, talk, presentazioni, stand-up comedy e musica preceduti – il 27, 28 e 29 settembre – da tre giornate formative che vedranno quattordici giovani tra i 18 e i 25 anni prendere parte alla seconda edizione della scuola di pensiero e scrittura “Officina Lara Facondi – Oltre lo stereotipo”.

Durante il festival ci sarà anche spazio per parlare di Mattanza, il podcast sulle stragi del ’92, prodotto dal Fatto Quotidiano. Sabato 1 ottobre alle 18 e 30, durante il talk “1992, l’anno che cambiò l’Italia“, sarà ospite Giuseppe Pipitone, giornalista de ilfattoquotidiano.it e autore del podcast che, come si legge nel programma di Restart, “con la forza delle parole ha indagato i terribili momenti che hanno scosso, nella primavera-estate del ‘92, la città di Palermo e la coscienza dell’Italia intera”. Ospiti del dibattito anche la giornalista Sabrina Pisu (autrice del libro Mi prendo il mondo ovunque sia, che racconta la figura di Letizia Battaglia) e lo scrittore e sceneggiatore Ezio Abbate, coautore del romanzo Centoventisei, che racconta le ore che precedono la strage di Via D’Amelio. Tra gli ospiti del festival ci saranno anche lo scrittore Paolo Di Paolo e l’ex presidente della commissione Antimafia Rosy Bindi. Il programma completo è consultabile qui.

Mattanza è composto da 8 puntate, disponibili gratuitamente ilfattoquotidiano.it, su Spotify, Apple podcast e Amazon music: a due mesi dell’uscita definitiva di tutti gli episodi, il podcast ha quasi raggiunto quota 300mila ascolti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Canicattì, nella città del giudice Livatino i commercianti estorti con il “micropizzo”: da 5 a 20 euro per evitare ritorsioni

next
Articolo Successivo

Mauro Rostagno, ucciso perché colpevole di spiegare le cose con la sua gioia di vivere

next