Dopo due anni di lockdown anche The Cal 2023 ritorna nella sua magnificenza e già il titolo “Lettere d’amore alla Musa” rievoca quel mondo fatto di sogni e di bellezza al quale il Calendario ci ha sempre abituato. Ritratti di musa ma anche di talenti, come quei personaggi immaginari e archetipi che hanno ispirato la fotografa/cult per tutta la vita. Questa edizione “impegnata” vuole essere un omaggio a tutte le donne che hanno ispirato Summerton, da sua madre a una collezione di cantanti, attrici, artiste, scrittrici, attiviste, pittrici… Molte delle sue idee provengono da queste donne sia reali che non. E ogni scatto fa di lei una storyteller. “Fin dall’inizio del mio percorso con la fotografia sono sempre stata guidata da chi è la Donna nella mia immagine. Da dove viene? Dove vuole andare? Chi ama? Come ama? Cosa la guida? Come fa a diventare l’immaginazione di se stessa? Prima pongo queste domande a me stessa, poi le proietto nella storia che sto cercando di raccontare e nell’emozione che cerco di trasmettere.

La sua intenzione è quella di allargare la mente di chi le vede, d’illuminarsi d’immenso”, spiega la Summerton, non solo fotografa ma anche artista australiana, dal curriculum infinito, che ha collaborato tra l’altro per molti anni con Vogue Italia e ha girato la 49esima edizione di The Cal in tre giorni di intenso lavoro lo scorso luglio tra New York e Londra.

E così trasforma la strepitosa Bella Hadid in una divinità antropomoforma, fa indossare costumi vagamente fetisch alla top model performer Cara Delevingne mentre voleva nuda e statuaria Guinevere van Seenus su un paio di tacchi a spillo ma alla fine l’ha avvolta in un mantello molto fashion. Effetto camouflage in un giardino incantato per Lila Moss, figlia d’arte, figlia di Kate. La bellezza fuori dai canoni è invece rappresenta dalla attrice Precious Lee, magnifica nella sua abbondante opulenza
Marco Tronchetti Provera, amministratore delegato del Gruppo Pirelli, il deus ex machina dietro le quinte, commenta: “Viviamo un ‘epoce in cui reale e e irreale si intrecciano . Emma è l’artista perfetta per questa fusione”. Le copie di Cal, edizione limitatissima, sono già fully booked. Mentre quelle della edizioni precedenti hanno quotazioni stellari. Ca va sans dire.

Backstage del Calendario Pirelli 2023 di Emma Summerton, fotografie di Alessandro Scotti.

Articolo Precedente

Cortina d’Ampezzo, il lusso viaggia ad alta quota: la Perla delle Dolomiti guarda già alla stagione invernale con Franz Kraler

next
Articolo Successivo

Timothée Chalamet show a Venezia: il look rosso fuoco con schiena nuda infiamma (e spiazza) il red carpet – FOTO

next