“Non è all’esame alcuna ipotesi di rinvio del concerto dei Maneskin al Circo Massimo”, così l’Assessore ai Grandi Eventi di Roma Capitale Alessandro Onorato. Il quale ha spiegato: “Si adotteranno tutte le precauzioni e gli accorgimenti che le autorità sanitarie indicheranno e, in collaborazione con gli organizzatori, metteremo in campo le azioni necessarie per farle rispettare”. A riportare le dichiarazioni, tra gli altri, anche La Presse, dopo le polemiche di ieri 6 luglio. Tra le pagine di Repubblica alcuni medici si erano infatti espressi sul concerto dei Maneskin a Roma (previsto per il prossimo 9 luglio) definendolo “una follia”, visto l’aumento dei contagi da Covid-19. In tanti, quindi, si erano domandati se il concerto sarebbe stato o meno rinviato.

Dopo aver tranquillizzato i fan della band di fama mondiale, Onorato ha aggiunto: “Come spiegato da autorevoli rappresentanti della comunità scientifica e dal Ministero della Salute, ci vogliono regole di buon senso e l’utilizzo volontario della mascherina quando le condizioni di affollamento lo richiedano. Nessuna prescrizione è prevista per eventi all’aperto e a questo ci atterremo, salvo diverse disposizioni del Governo”. Infine l’Assessore ha concluso: “Trovo però singolare che si stiano generando tutte queste polemiche pretestuose solo sull’appuntamento dei Maneskin a Roma, mentre in tutta Italia e anche all’estero i grandi concerti negli stadi e nelle piazze sono programmati e si svolgono senza troppi timori”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Annullato il concerto di Achille Lauro a Bologna: il maltempo ha fatto volare via la copertura del palco. Salta anche l’evento di Andrea Pucci

next
Articolo Successivo

Selvaggia Lucarelli replica a Fedez: “Non è abituato alle critiche, io sono l’unica che gliele fa”. Poi la polemica contro i tassisti: “Sono molto aggressivi”

next