Chi l’avrebbe mai detto che il principe William avrebbe un giorno potuto rubare la scena alla moglie Kate Middleton sul red carpet? Ebbene, incredibile ma vero, quel giorno è arrivato ed è stato tutto merito delle sue “pantofole” in velluto nero con un jet ricamato sopra. Proprio così. Il sempre austero Duca di Cambridge ha sparigliato le carte decidendo di dare un tocco personale al suo impeccabile smoking per la premiere britannica di “Top Gun: Maverick” a Londra, il sequel dell’iconico film con Tom Cruise. Anziché le classiche stringate, ecco che ai suoi piedi spiccavano un paio di simpatiche ma assolutamente elegantissime “pantofole” con il minuzioso ricamo argentato di un aereo da combattimento dai profili in rilievo, che ricorda proprio quello guidato dal divo di Hollywood nelle pellicole della serie. Un vero tocco di stile per William, che non si è mai fatto notare prima per i suoi outfit: le scarpe modello “pantofola”, meglio conosciute dai fashionisti di tutto il mondo come slippers e in Italia con il nome di “furlane”, sono infatti la tendenza del momento.

Questa calzatura dalla storia secolare ha proprio origini tutte italiane, friulane per la precisione: le furlane nascono dall’ingegno delle donne del Friuli che iniziarono a confezionarle per i propri uomini cucendo stoffe di recupero con vecchi copertoni di bicicletta. Poi, nell’Ottocento, divennero le calzature d’elezione dei gondolieri veneziani, che le scelsero perché la suola in gomma gli garantiva l’equilibrio senza rovinare la vernice delle barche. Nel corso del tempo hanno subito influenze, modifiche e declinazioni di ogni tipo fino ad oggi, quando, complici le versioni realizzate con i tessuti più esclusivi e quelle brandizzate dalle case di moda, sono diventate un must-have sfoggiate da celebrity e influencer. Anche per questo motivo vederle ai piedi del principe William ha suscitato grande clamore. Il modello, personalizzato per l’occasione, è un omaggio al film d’azione di cui è fan, ma non solo: gli aerei sono infatti anche la grande passione di William, pilota di elicotteri addestrato della RAF, l’aeronautica militare britannica, che ha colto al volo l’occasione per fare uno strappo al protocollo e dare un tocco assolutamente personale al suo aspetto. Ai fotografi ha riservato un sorrisetto compiaciuto come a dire “ce l’ho fatta”, lo stesso di un bimbo felice che va al cinema a vedere un film d’azione con la maschera del suo supereroe preferito.

Tanto che è riuscito così a far passare in secondo piano sui tabloid britannici la sempre bellissima moglie Kate, in pendant con un tubino nero di Roland Mouret dallo scollo a contrasto con una fascia bianca che le lasciava le spalle scoperte mettendo in risalto gli orecchini di diamanti. Sempre radiosa, ha raccolto come sempre l’affetto dei fan presenti e ha ricevuto anche l’omaggio di Tom Cruise, con loro sul red carpet. Da vero gentleman, il divo di Hollywood le ha infatti teso la mano aiutandola a salire le scale con le sue décolleté nere a punta, evitandole il rischio di inciampare nello strascico dell’abito. E fu così che questo insolito terzetto mise in secondo piano il tappeto rosso del Festival di Cannes.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Louis Vuitton, la sfilata Cruise in California nel tempio della ricerca anti-Covid è una visione: gli abiti si fondono con il tramonto

next
Articolo Successivo

Donne in Equilibrio, la mostra dedicata a Wanda Ferragamo: la sua storia di “mamma prestata all’imprenditoria” è quella delle donne degli anni ’50/’60

next