“Mi fa ridere che dal 16 maggio la mascherina in aereo non sarà più obbligatoria, ma sarà solo consigliata a chi ha un colpo di tosse o fa uno starnuto. Ma che significa? Io non l’ho capita. Una tosse da reflusso o una tosse asmatica non sono contagiose. Stiamo andando un po’ sullo scherzo. Io suggerisco di continuare a indossarla in treno e in aereo e personalmente smetterò di metterla quando il tasso di positività, attualmente al 14,3%, scende sotto il 10%, cioè intorno al 4-5%, quando il virus circolerà molto di meno”. Così, ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta” (Radio Cusano Campus), l’epidemiologo Massimo Ciccozzi del Campus Biomedico di Roma commenta le nuove disposizioni delle autorità europee per l’aviazione e per le malattie infettive, l’Easa e l’Ecdc.

Ciccozzi spiega la situazione dei contagi in Italia: “Stiamo andando verso un tasso di positività che sta diminuendo, attualmente è calato dal 15,1% a circa il 14%. Anche i contagi vanno diminuendo, ma soprattutto è molto importante che non ci sia più stress ospedaliero. Stiamo andando bene, però, visto quanto Omicron è contagioso, io da epidemiologo consiglio di continuare a portare la mascherina negli ambienti chiusi ancora per un po’ di tempo. Ricordo che i giapponesi da anni indossano la mascherina sui mezzi di trasporto: è una questione di civiltà e di altruismo“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Milano, aereo Ita Airways decollato da Linate costretto ad atterraggio di emergenza: “Impatto con uno stormo di uccelli”

next