“Siamo ancora dentro la battaglia della pandemia” ed “è in corso un altro pezzo di campagna vaccinale che io ritengo particolarmente rilevante e i cui numeri devono necessariamente crescere“. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo all’evento “SocioTechLab. La tecnologia che fa bene alle persone” promosso da Spi Cgil, con riferimento alla quarta dose di vaccino contro il Covid per gli over 80, gli ospiti delle Rsa e per i 60-79 anni con particolari condizioni di fragilità.

“La guerra – ha detto Speranza – ha quasi sostituito la pandemia sul piano comunicativo, come se dal 24 febbraio d’un tratto non ci fosse più la pandemia ma solo la guerra. Questo produce maggiore difficoltà a lanciare messaggi, ma ci sono ancora persone che purtroppo perdono la vita. Con il secondo booster una parte di queste persone può essere protetta”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Superbonus, Santillo (M5s): “Draghi l’ha bocciato? Ha preso una cantonata. Non credo sia in malafede ma mal consigliato”

next
Articolo Successivo

Taiwan devia dalla strategia cinese ‘Covid zero’ e l’Oms non la ascolta: perché?

next