La municipalità di Shanghai ha riportato in un post sui social media i primi tre decessi dovuti al Covid-19 da quando l’ondata della variante Omicron ha colpito la megalopoli cinese. Si tratta di due donne di 89 e 91 anni e un uomo di 91 anni. Tutti avevano problemi di salute cronici come malattie coronariche, diabete e alta pressione sanguigna. “Dopo essere entrati in ospedale, le loro condizioni sono peggiorate e sono morti dopo tentativi senza successo di salvarli”, ha riferito Wu Ganyu, ispettore della Commissione sanitaria della città.

Sale dunque a 4.641 il numero ufficiale delle vittime cinesi per la pandemia che dura da quasi due anni e mezzo: il primo caso fu registrato alla fine del 2019 nella città di Wuhan. Oggi il Paese ha registrato 23.362 nuovi casi da Covid-19, quasi tutti asintomatici e residenti a Shanghai. Nella seconda città più popolosa al mondo, la maggior parte dei 25 milioni di cittadini è in confinamento a casa da tre settimane. Un rigido lockdown basato sulla strategiazero covid, che prevede il tracciamento e l’isolamento di tutte le persone positive, con o senza sintomi.

Obiettivo della Cina non è “convivere con il virus” – idea alla base del modello occidentale – ma al contrario arginarlo del tutto, rimanendo fedele all’approccio utilizzato fin dall’inizio. “Il lavoro di prevenzione e controllo non può essere allentato”, ha affermato Xi Jinping, sottolineando che “la tenacia è vittoria”. Ma le restrizioni e il lockdown, imposti dal 28 marzo, hanno generato malcontento nella popolazione di Shanghai, alle prese persino con la scarsità di cibo spesso consegnato a caro prezzo dai rider. Eppure, tra i “cavalieri intra-urbani” – sospettati di essere potenziali untori, oltre che speculatori – c’è anche chi ha guadagnato molto: il 9 aprile, un “pronto consegna” della compagnia di delivery Shunfeng (SF) ha accumulato 10.067,75 yuan (1.458 euro), più o meno corrispondente a una paga mensile.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ucraina, bombardamenti su Kharkiv: mentre tutti corrono al riparo il volontario della croce rossa non abbandona la donna ferita (il video)

next
Articolo Successivo

Guerra Russia Ucraina, l’esercito di Mosca diffonde il filmato dei militari ucraini catturati a Mariupol (video)

next