“Casellati? Non facciamo il gioco delle figurine Panini, ce l’ho mi manca… Serve un’alta statura etica, i nomi che ci sono in questo momento sono nomi di peso, meritano tutti la nostra considerazione ma non è un talent show. Bisogna vedere se intorno a questi nomi si può sviluppare la più ampia convergenza possibile”. Lo ha detto ai cronisti il senatore del Movimento 5 stelle, Ettore Licheri, arrivando a Montecitorio per il terzo giorno di votazioni per il nuovo Capo dello Stato. “Non si deve procedere con i nomi dentro e fuori la rosa. La gente non vuole questo genere di metodo. Noi proponiamo un confronto per creare un consenso maggiore. I nomi che ci sono rispettabilissimi ma dobbiamo lavorare per far convergere il maggior numero di grandi elettori – ha continuato -. Il miglior modo per trovare il nome è la silenziosa ricerca“. Mentre sul possibile ritorno di Mattarella ha detto: “Un rischio che non c’è. Mattarella, in questo momento, sta trasferendo i mobili della propria abitazione da una parte all’altra. Se Draghi va via da Chigi, il governo si ferma perché si è creato sulla figura del premier. Il Paese non può permetterselo”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale, evitare le urne dovrebbe essere la priorità ma si sta andando in direzione opposta

next