Tensione a “L’aria che tira” (La7), dove è ospite la documentarista no vax Ambra Fedrigo, che ha scelto di non vaccinare i figli e di non mandarli a scuola. A opporre le sue tesi c’è il medico Orietta Emiliani, che si rende protagonista di un vivace scontro con la regista friulana, la quale insorge: “Basta, raccontate la verità. Continuate a parlare del vaccino come l’unica forma di prevenzione, è incredibile. Parlate delle condizioni igieniche generali. L’unica cosa che siete stati in grado di dire alla popolazione è lavarsi le mani. Ma chi è che non si lava le mani oggi?”.

Non ci sta l’infettivologo Massimo Galli, che pochi minuti prima aveva spiegato il contributo fondamentale dei vaccini alle aspettative di vita negli ultimi decenni: “Di fronte a una così colossale ignoranza, io apro le braccia. Ma lei lo sa che uno dei problemi principali nella prevenzione delle malattie e delle infezioni da batteri multiresistenti trasmesse in ospedale è riuscire a ottenere il lavaggio delle mani da parte del personale? Lei non ha proprio idea di cosa succeda nel mondo. Ha il suo piccolo fanatismo, che è assolutamente nocivo e col quale non è proprio il caso di confrontarsi. Basta. Per quanto mi riguarda, con questa signora non interloquisco”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Catania, insegnante aggredita a calci e pugni dalla madre di un ex alunno: aveva rimproverato il figlio un anno fa

next
Articolo Successivo

Coronavirus, 7.975 nuovi casi e 65 morti. Oltre 5mila ricoverati con sintomi in area medica: sono raddoppiati nell’ultimo mese

next