“Credo che la conferenza sul clima a Glasgow non stia andando bene, non stia andando nella direzione giusta e, soprattutto, con il necessario coraggio da parte dei leader del mondo che dovremmo vedere. Penso a Cina e Usa che non firmano per abbandonare il carbone o al Brasile che firma un accordo non vincolante per fermare la deforestazione entro il 2030. È ridicolo: la deforestazione va fermata ora”. Sono le parole dell’eurodeputata dei Verdi, Eleonora Evi, che ha commentato i risultati (parziali, al momento) del vertice sul clima di Glasgow. “Siamo in attesa dei documenti finali della Cop26, ma credo che la bozza sul tavolo non sia all’altezza perché non chiede in modo chiaro di abbandonare i nuovi investimenti e i sussidi alle fonti fossili che sono il grande problema e creano la crisi climatica, di inquinamento e di biodiversità”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cop26, un fiasco annunciato. Non si potrebbe almeno riportare le produzioni a casa nostra?

next
Articolo Successivo

Cop26, l’appello dell’attivista Vanessa Nakate: “Stiamo affogando nelle promesse. Dimostrateci che abbiamo torto”

next