Alec Baldwin spara e uccide accidentalmente la direttrice della fotografia e ferisce gravemente il regista. La tragedia è avvenuta sul set del film western Rust, un film indipendente, mentre veniva girata una scena d’azione al Bonanza Creek Ranch, luogo più volte utilizzato nei film, a sud di Santa Fe nel New Mexico. La 42enne Halyna Hutchins, direttrice della fotografia, è stata trasportata in elicottero all’ospedale dell’Università del New Mexico ad Albuquerque dove è morta poche ore dopo. Il 48enne regista Joel Souza, ferito gravemente ma non in pericolo di vita è stata invece trasportato in ambulanza in un altro ospedale di Santa Fe.

L’ufficio dello sceriffo della contea di Santa Fe ha dichiarato che Hutchins e Souza “sono stati uccisi con l’arma da fuoco che Baldwin stava utilizzando sul set. Il quotidiano Santa Fe New Mexican ha riferito che l’attore 68enne, anche produttore del film, era in lacrime quando è stato interrogato dagli investigatori. L’indagine è ancora aperta e non è stato arrestato nessuno. I dettagli dell’accaduto non sono ancora chiari anche se si ipotizza che nel momento in cui Baldwin stesse sparando come da copione la macchina da presa fosse frontale e che come accade su molti set il regista, o la direttrice dalla fotografia, fosse dietro la macchina da presa dopo aver dato l’“action”.

Un elicottero del canale tv KOB4 ha sorvolato la zona del set confermando – ci sono diversi scatti dall’alto pubblicati su Twitter – che il set dove è avvenuto l’omicidio è completamente bloccato da decine di auto delle forze dell’ordine. L’ufficio dello sceriffo della contea di Santa Fe non si è ancora pronunciato ufficialmente sull’accidentalità dell’accaduto. “Gli investigatori sostengono che la scena avesse comportato l’uso di un’arma da fuoco che era stata scaricata – hanno spiegato dall’ufficio della contea – ed ora indagano su come e quale tipo di proiettile fosse rimasto in canna”. Souza è al suo quinto film da regista. Hutchins era al suo quarto set di lungometraggio dopo una carriera passata a lavorare come direttrice della fotografia di parecchi e premiati cortometraggi.

Le riprese di “Rust”, immediatamente interrotte, sarebbero dovute andare avanti fino ai primi di novembre. Il film parla di un 13enne che all’improvviso deve badare a sè stesso e al fratello più piccolo a seguito della morte dei genitori, negli anni 80 dell’800 in Kansas. L’adolescente inizia poi una fuga con il nonno – interpretato da Baldwin – dopo essere stato condannato all’impiccagione per l’uccisione accidentale di un proprietario di un ranch.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Afghanistan, Independent: “I Talebani hanno decapitato una giovane pallavolista a ottobre”. Media locali: “Falso, è morta mesi fa”

next
Articolo Successivo

Alec Baldwin, la polizia sul set di “Rust”: l’attore ha sparato e ucciso la direttrice della fotografia – Video

next