“Andremo avanti finché non saremo convinti”. Ad affermarlo è Barbara Tibaldi, segretaria nazionale Fiom-Cgil e responsabile elettrodomestico al termine del tavolo al Mise su Whirlpool in merito ai partner che sarebbero disponibili a partecipare al piano di reindustrializzazione di Whirlpool che prevedono complessivamente un investimento di 87 milioni. “Useremo i quindici giorni ma se non basteranno perché vogliamo fare un’analisi seria ne chiederemo degli altri”, sottolinea la sindacalista. “Il fatto che non abbiamo ancora i nomi non ci consente di esprimere un giudizio compiuto ma la dimensione con cui è stato presentato ci obbliga ad andare a vedere i particolari e contrattare per quei lavoratori una soluzione che duri nel tempo e che abbia la capacità di risollevare questo territorio”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Patto sociale”, sindacati freddi sull’appello di Confindustria. Landini: “Non so che vuol dire, da Bonomi non una parola sui licenziamenti”

next
Articolo Successivo

Alitalia, scontri con la polizia allo sciopero generale del trasporto aereo: i lavoratori bloccano l’autostrada Roma-Fiumicino – Video

next