Matteo Salvini approda al Forum Ambrosetti di Cernobbio ed è un attimo tirare la volata agli imprenditori riuniti sulla riva del lago di Como. Il ragionamento è lineare per il leader della Lega che non nega di aver a suo tempo definito il reddito di cittadinanza una riforma di giustizia sociale, ma, dice: “Gli errori vanno ammessi: alla prova dei fatti si è rivelato un fallimento, quest’estate non si trovava manodopera da Livigno a Tropea”. I numeri non tornano? Non importa: “Io quei 10 miliardi li userei per dare lavoro sostenendo le imprese“. E se da una parte conferma l’intenzione di restare in maggioranza fino a fine legislatura, dall’altra si concede anche un siparietto, con tanto di abbracci, con Giorgia Meloni: “Siamo destinati a governare insieme”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giustizia, il dibattito alla Festa del Fatto con Scarpinato, Gratteri e Davigo. Che dice: “La Lega prende in giro i suoi elettori con i referendum”

next
Articolo Successivo

Vaccino, il monito di Mattarella: “Chi non vuole farlo non invochi la libertà, mette a rischio la vita altrui. Violenza e minacce vanno sanzionate”

next