Dopo il terribile incendio che ha distrutto la Torre del Moro, un palazzo di 18 piani a Milano, nella giornata di 29 agosto, si era diffusa la notizia che tra i coinquilini ci fosse anche Mahmood. Notizia confermata poi dallo stesso cantante, il quale ha voluto tranquillizzare i fan via social. Poco fa, sempre dal proprio profilo Instagram, è tornato a parlarne. “Oggi finalmente potremo constatare cosa rimane dei nostri effetti personali“, ha esordito il vincitore di Sanremo69.

E ancora: “Per molti dei miei vicini sarà più dura ricominciare, non tutti possono ricostruire una vita in pochi giorni e riavere ciò che avevano prima. Molte persone e molte famiglie hanno necessità di aiuto”. Infine ha lanciato un appello: “Spero veramente che questa situazione non venga dimenticata in pochi giorni e che si faccia quanto possibile per aiutare tutti coloro che ne hanno bisogno”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Fedez e Chiara Ferragni, l’amore non è bello se non è litigarello. Il settimanale Chi: “Urla dallo yacht” e pubblica le foto

next
Articolo Successivo

Ritratti di Cinema, la storia della Mostra di Venezia vista dalle foto di Antonietta De Lillo: da Italo Calvino a Harrison Ford e Nanni Moretti

next