Nino Frassica scende in campo per lanciare un appello a vaccinarsi. I destinatari, nella fattispecie, sono i suoi conterranei. “Mi sono stancato di sentire ogni sera al telegiornale che la Sicilia è l’ultima regione tra le regioni vaccinate e la provincia di Messina è pure l’ultima… basta, adesso vacciniamoci”, ha esordito l’attore comico in un video pubblicato ieri 25 agosto sui propri canali social. In seguito ha aggiunto: “Uno può dire: ‘Tu che ne sai? Tu che ne capisci?’, è vero: non ne capisco niente. Però capisco che il consiglio di vaccinarci ce lo danno gli scienziati, i medici. Quelli che hanno studiato, che hanno fatto tanto”.

Poi, con una punta di consueta ironia: “Io sono devoto alla medicina. Se non ci fosse la medicina, la nostra vita durerebbe 40 anni… e invece stiamo arrivando a 120, ma questo è un altro discorso”. Infine ha concluso: “Io non sono abituato a dire cose serie… di solito scherzo. Ma questa volta la cosa è seria. Vaccinatevi: farete del bene a voi e agli altri”. Tanti i commenti dei follower: “E se lo dice il Maresciallo Cecchini…”, ha scritto qualcuno in riferimento al personaggio interpretato dall’attore in Don Matteo. Qualcun altro non è d’accordo: “Ma perché fare addirittura un appello? Manco fosse la peste…” (no comment, ndr). Infine un altro fan: “Caro Nino, belle parole anche perché hai usato un linguaggio corretto senza offendere chi la pensa diversamente”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il presidente Macron e la prémière dame Brigitte “tutto il tempo a pomiciare”: il libro ‘dello scandalo’ per nulla scandaloso

next
Articolo Successivo

Il Moige contro Lino Banfi: “La frase ‘porca puttena’ rende sgradito lo spot Tim a famiglie e minori”

next