Accanto alle donne. Sono molti i brand di moda, che sia prêt-à-porter che low cost, che comunicano al mondo questa volontà. Pochi quelli che fanno davvero qualcosa, soprattutto a livello di prodotto. Tra questi ultimi c’è Mango, catena di abbigliamento ‘media fascia’ che ha realizzato una collezione di lingerie e costumi da bagno per donne che hanno subito una mastectomia e hanno quindi un solo seno o una protesi. Sentirsi a proprio agio in un corpo nuovo, un altro corpo, passa anche attraverso la possibilità di vestirsi e valorizzarsi senza girare ‘mari e monti’ per trovare qualcosa di adatto, senza spendere una fortuna o dover adattare i capi. L’intero ricavato delle vendite di questa che è una capsule collection andrà a Teta&Teta un’organizzazione no-profit che ha come obiettivo la libertà femminile e concretamente cerca di portarla dove c’è ne poca, o non ce n’è. Il prezzo della linea è accessibile: “La nostra community, i nostri clienti sono la nostra priorità. Vogliamo ascoltarli, offrire soluzioni e adattarci alle loro necessità”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La svolta green delle aziende è la vera transizione ecologica. L’esempio virtuoso di Grisport e Remnant

next
Articolo Successivo

La felpa con logo “Valentino” diventa “Vaccinated”. Il direttore creativo Piccioli: “Responsabilità civile”

next