Dopo le immagini mostrate in esclusiva dal quotidiano Domani, spuntano nuovi video delle violenze nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Nelle registrazioni, delle quali il Fattoquotidiano.it è entrato in possesso, risalenti al 6 aprile 2020, si vedono i detenuti inermi, picchiati da più agenti. E poi, ancora, detenuti salire le scale con le mani alzate e un agente intervenire ugualmente con il manganello.

Le nuove immagini arrivano poche ore dopo la decisione della procura di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, di aprire un fascicolo sulla pubblicazione di alcuni video delle violenze.

Per l'”orribile mattanza”, come il Gip ha definito i terribili pestaggi, sono state emesse 52 misure cautelari (8 arresti in carcere, 18 arresti ai domiciliari, 3 obblighi di dimora e 23 interdizioni dall’esercizio del pubblico ufficio).

Il Fatto.it ha cercato di rendere irriconoscibili i volti di detenuti e agenti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Morì a 4 anni per una otite non curata, condannata a due anni per omicidio colposo la pediatra

next
Articolo Successivo

Santa Maria Capua Vetere, contro la violenza non basta buttare via le mele marce

next