“Nei reparti Covid del nostro ospedale, a Varese, i pazienti o sono degenti di lunga data oppure sono non vaccinati. Che diciamo a queste persone? Noi pensiamo a curarli, capiscono da soli di aver commesso un errore e si pentono di non aver fatto il vaccino“. Così il professor Francesco Dentali, direttore del dipartimento di Medicina interna dell’ospedale di Circolo di Varese, spiega l’attuale situazione nel reparto Covid ancora in funzione nella struttura. “Il fatto che ci sia poca consapevolezza in queste persone ci dispiace. Ci eravamo assuefatti a quasi mille morti al giorno” conclude Dentali, “adesso invece siamo a poche decine, e questo è grazie alla campagna vaccinale”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Immunità di gregge? I numeri delle forniture di vaccini in arrivo (con 32 milioni di dosi che rischiano di essere buttate) e le incognite: gli over 60 mancanti e la fretta sugli adolescenti

next
Articolo Successivo

Modena, assalto a portavalori sull’A1: chiodi e spari per fermare il mezzo. Il video dall’autostrada

next