Netto calo, come di consueto nel fine settimana, del numero di contagi da coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia. Secondo i dati del ministero della Salute, sono 907 le persone risultate positive ai test, contro le 1.390 di ieri. Questo a fronte, però, di un numero quasi dimezzato di tamponi effettuati: sono infatti 79.524 quelli processati nell’ultima giornata, contro gli oltre 134mila di ieri. Dato che fa quindi crescere ulteriormente, anche se di appena lo 0,1%, il tasso di positività che passa dall’1% di ieri all’1,1% di oggi. Il calo dei contagi è però evidente se si paragonano i numeri odierni a quelli registrati appena sette giorni fa: lunedì scorso i positivi furono 1.273,con il tasso che è sceso dall’1,5% all’1,1% di oggi. Un calo si registra anche nel numero delle vittime: una settimana fa erano 65, oggi sono 36. Ieri invece erano state 26.

Il numero dei dimessi e guariti continua ad essere più alto di quello delle persone che risultano positive al virus ogni giorno. Oggi a tornare negative sono state 3.394 persone, con il numero degli attualmente positivi che, così, cala di altre 2.523 unità attestandosi a 157.790. Di conseguenza, scende anche il numero dei posti letto occupati nei reparti Covid italiani: sono 536 i pazienti in terapia intensiva, con un calo di 29 rispetto a ieri, mentre i ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.465, in calo di 77 unità.

Analizzando i dati regione per regione, in numeri assoluti emerge che quella più colpita nelle ultime 24 ore è stata la Sicilia con 163 positivi. Seguono l’Emilia-Romagna con 137, il Lazio con 111, la Lombardia con 102 e il Piemonte con 87.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Hanno ubriacato il loro cane e condiviso il video sui social”: l’associazione difesa animali denuncia una coppia dell’anconetano – Le immagini

next
Articolo Successivo

Mix vaccinale, Aifa dà ok alla seconda dose con Pfizer o Moderna dopo la prima di AstraZeneca per gli under 60. Richiamo in 8-12 settimane

next