Rivalutare il saluto romano perché “è più igienico“: è una delle proposte lanciate durante la pandemia da Enrico Michetti, oggi ufficializzato come nuovo candidato sindaco del centrodestra a Roma. Professore di diritto, ma anche avvocato e imprenditore – con la sua fondazione al centro di un’indagine della Corte dei Conti – Michetti è pure speaker radiofonico, “tribuno” in una trasmissione su Radio Radio, emittente nota nella Capitale. La sua candidatura è stata sponsorizzata in particolare da Giorgia Meloni: la leader di Fratelli d’Italia lo definisce un “professionista straordinario“.

Proprio durante un suo intervento in radio, Michetti ha proposto di rivalutare il saluto romano con il braccio teso, perché più sicuro in tempo di Covid. Chiaramente una provocazione, che però Michetti non ha rinnegato: “Se per qualcuno per cui la storia inizia nel 1917 con la Rivoluzione russa quel gesto è rievocativo del fascismo e del nazismo è un problema suo”, ha sostenuto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Comunali Roma, il centrodestra trova l’intesa: Enrico Michetti è il candidato sindaco, ticket con Simonetta Matone

next
Articolo Successivo

Ecco che cosa si intende quando parliamo di un ‘nuovo MoVimento’

next