Sabato sera un 31enne napoletano è caduto dal parapetto del ponte Garibaldi a Roma. L’uomo era in posa per fare una foto quando è scivolato giù dalla struttura precipitando per quasi 15 metri. Il ragazzo si trovava nella capitale per una gita di piacere con tre amici, tutti provenienti da Napoli. In queste ore la vittima è ricoverata in condizioni gravissime all’ospedale San Camillo di Roma, dove i medici hanno effettuato un intervento chirurgico estremo per poterlo salvare. Il giovane “presenta un quadro clinico di politrauma dovuto all’impatto, la situazione è complessa ma stabile, il giovane è sotto costante osservazione. Tutte le cure necessarie sono state prestate”, scrive in una nota l’Azienda Ospedaliera.

Secondo le prime ricostruzioni, i ragazzi sono rimasti colpiti dalla vista della città offerta dal camminamento sul Lungotevere, così hanno deciso di sedersi tutti sul muretto che affaccia sopra la pista ciclabile per realizzare uno scatto che li immortalasse con il tramonto romano sullo sfondo. Poi l’incidente: il 31enne ha perso l’equilibrio mentre scattava la foto, forse a causa della viscosità del muretto, ed è precipitato sopra la pista ciclabile che costeggia il Tevere. I tre amici sono stati ascoltati separatamente e hanno confermato la stessa versione dei fatti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Discoteche, a Milano e in Puglia serate-test per riaprire in sicurezza. Lopalco: “Green pass e tampone dopo 5 giorni per i partecipanti”

next
Articolo Successivo

Bari, maxi operazione antidroga nella notte: smantellata banda attiva nel quartiere Japiga. Le intercettazioni: “Facevo 5 chili a settimana”

next