Mario Draghi al termine del vertice portoghese di Oporto ha parlato con i giornalisti in conferenza stampa, in particolare, rispondendo a una domanda sulla proposta Biden di sospendere i brevetti sui vaccini, ha detto: “La proposta di Biden ha aperto una porta, poi vedremo. C’è chi protegge la sacralità del brevetto e chi è più aperto. Ma che quella sui brevetti sia una mossa tattica diplomatica degli Stati Uniti per battere la politica internazionale del vaccino di Russia e Cina non lo credo, perché i numeri di oggi fan vedere che questa è una cosa per il momento molto buffa. La Russia ha annunciato 750milioni di dosi, finora ne ha consegnate sei. La Cina 600 milioni e ne ha consegnate 40. Non sono avversari tali da impensierire gli Usa”.

“La proposta di Biden credo che venga da una constatazione: ci sono milioni di persone che non hanno accesso ai vaccini e che stanno morendo. Ci sono le grandi case farmaceutiche che hanno ricevuto imponenti sovvenzioni governative quindi in un certo senso si potrebbe spiegare semplicemente dicendo che ci si aspetta qualcosa in cambio da queste case farmaceutiche”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Comunali M5s, Conte: “Scelte sul territorio in linea con disegno politico unitario. Confronto con le anime che sostenevano il mio governo”

next
Articolo Successivo

Draghi: “Voglio riaprire ma in sicurezza, calcolando bene il rischio. Usiamo la testa”. E sul turismo: “Chiesto con forza il green pass”

next