“Ora, dopo che siamo stati tutti vaccinati, è inaccettabile che non si possa ancora entrare nei reparti ospedalieri. Siamo a casa e abbiamo davvero paura che la nostra formazione sia compromessa“. Così gli studenti di Medicina di Torino, che oggi si sono ritrovati in piazza Castello per protestare contro i tirocini online. “Facciamo solo lezioni a casa e ci manca solo la parte di pratica che possiamo apprendere nei reparti e con i pazienti. Senza un percorso efficace non possiamo svolgere al meglio il nostro lavoro”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Amazon, Piacenza non è l’Alabama. Eletta la prima rappresentanza sindacale in uno stabilimento del gruppo

next