Torna la movida a Trastevere. Nel primo fine settimana in zona gialla, il rione di Roma noto per i suoi locali torna a gremirsi. Tra le strette vie, davanti ad alcuni pub aperti folle di ragazzi sostano con birre e alcolici in mano. In molti casi, il distanziamento di almeno un metro diventa un lontano ricordo. I meno attenti alle regole sembrano essere soprattutto i più giovani.
Eppure i controlli delle forze dell’ordine sono serrati. Nel primo venerdì di semi-libertà Piazza Trilussa è presidiata da Carabinieri e Guardia di finanza, in piazza San Callisto sono invece presenti una camionetta della Polizia e diverse volanti della Polizia locale di Roma Capitale. Ma mentre nei dehor dei ristoranti i tavoli sono distanziati e non si notano assembramenti, in vicolo del Cinque, via Benedetta e via del Politeama gruppi di ragazzi si accalcano davanti i locali. Tuttavia, se la calca di Trastevere ricorda quanto accaduto l’estate scorsa, non in tutti i quartieri della movida romana si sono registrati assembramenti. Nel rione Monti, vicino al Colosseo, dove i locali sono meno vicini, l’aperitivo del venerdì sera si è svolto nel rispetto delle regole e sempre sotto l’occhio vigile delle forze dell’ordine

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, locali e bar pieni già dal pomeriggio nel primo week end di zona gialla. Controlli e transenne sui Navigli dopo il coprifuoco

next
Articolo Successivo

Vaccinazioni, le dosi in arrivo e il calendario possibile per la fascia 40-50 anni. Figliuolo: “In estate anche in centri montani ed estivi”

next