Nato a Villa Santa Lucia, in provincia di Frosinone, l’8 maggio 1953. Dirigente dei Democratici di sinistra, poi del Pd, funzionario di partito. Entra in politica nel 1990 quando viene eletto al consiglio regionale del Lazio. Nel 1995 è assessore Regionale ai trasporti e lavori pubblici, poi fa il capogruppo dei Ds e il segretario regionale. Nel 2005 il grande salto in Parlamento, da subentrante: alla Camera rimane per quattro legislature, tre complete. Tra il 2013 e il 2018 è anche presidente della commissione Trasporti di Montecitorio. Alle ultime elezioni politiche non si ricandida. Quando Nicola Zingaretti diventa leader dei dem lo nomina capo della sua segreteria politica. Nel dicembre del 2020, da esperto di trasporti del Pd e dirigente di partito, passa a Trenitalia che lo nomina presidente al posto di Tiziano Onesti. Secondo il report di the Good Lobby si tratta di una nomina inopportura, visto che Meta è “iin possesso di informazioni potenzialmente in grado di distorcere il mercato in cui opera l’azienda pubblica dei trasporti”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Orlando: “Smartworking è grande innovazione. Già lavoro per dargli un perimetro di certezza”

next