Lo smartworking rappresenta “una grande innovazione” e gli “va dato, costruendolo con le parti sociali, un perimetro di certezza. Stiamo lavorando con uno specifico gruppo di lavoro e con l’attivazione di sinergie con altri ministeri, a partire dalla Funzione pubblica”. Così il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Andrea Orlando, nel seguito dell’audizione alle commissioni riunite Lavoro e Affari sociali della Camera sulle linee programmatiche del dicastero.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Senato, il seggio pagato due volte: il vero eletto è Boccardi, ma per errore in Aula c’è Minuto. Da 6 mesi Casellati rinvia voto sulla decadenza

next
Articolo Successivo

Porte girevoli tra politica e affari, da Padoan e Minniti a Pistelli: chi è passato dall’incarico pubblico al privato nello stesso settore

next