/ / di

Giuseppe Pipitone Giuseppe Pipitone

Giuseppe Pipitone

Giornalista

Siciliano di mare aperto che si appassiona ad inspiegabili scogli, sono stato redattore de I Quaderni de L’Ora, mensile d’inchiesta palermitano erede dello storico quotidiano antimafia del pomeriggio. Dal 2010 scrivo sul Il Fatto Quotidiano, occupandomi di giudiziaria, politica, inchiesta e varia umanità. Per Editori Riuniti ho scritto Il Caso De Mauro, che poi era anche la mia tesi di laurea. Per la Rai ho realizzato Maxi +25, reportage sul Maxi Processo 25 anni dopo. Con Trattativa? Nenti sacciu! ho vinto Generazione Reporter, il premio per giornalisti emergenti ideato da Michele Santoro, mentre nel 2013 sono stato finalista del premio Roberto Morrione, sezione del premio Ilaria Alpi. Nel 2014 mi è stata assegnata la Menzione Speciale del Premio Giornalismo d’Inchiesta Gruppo dello Zuccherificio. “La Juve è in vantaggio”, è probabilmente una delle frasi più felici mai udite nella mia infanzia, alla radio e non solo. Il sogno nel cassetto? Scrivere un romanzo. Prima o poi ci proverò.

Articoli di Giuseppe Pipitone

Mafie - 18 novembre 2017

Totò Riina morto apre la corsa alla successione. Dall’hotel delle Palme alla Cupola: così la mafia ha scelto i suoi capi

In principio fu lo storico summit del Grand Hotel delle Palme a Palermo. Da una parte i padrini siciliani, dall’altra i gangster americani, tornati a casa per provare a fare evolvere gli antiquati cugini. Un tentativo riuscito: anche troppo. Poi fu la volta delle assisi collegiali, con votazioni segrete, regole che ambivano alla democrazia,  persino […]
Mafie - 18 novembre 2017

Totò Riina morto apre un vuoto al vertice di una Cosa nostra ‘camorristizzata’. “Il nuovo capo? Non è Messina Denaro”

Da una parte ci sono i misteri rimasti irrisolti. Quei pezzi di puzzle mai andati a posto e che dopo un quarto di secolo continuano ad essere al centro di complesse indagini.  Dall’altra ci sono gli interrogativi sul futuro: succederà davvero qualcosa dentro Cosa nostra dopo la morte di Salvatore Riina? La Cupola tornerà a riunirsi […]
Mafie - 17 novembre 2017

Totò Riina morto, dalla scalata a Cosa nostra alle stragi: tutti i misteri del capo dei capi che dichiarò guerra allo Stato

Adesso che il diavolo è morto si potrà forse avanzare qualche domanda sui vari punti oscuri rimasti sullo sfondo dei suoi efferatissimi delitti. E magari ammettere che tutto chiaro probabilmente non è. Della carriera criminale di Salvatore Riina, detto Totò, nato a Corleone il 16 novembre del 1930 e morto nel reparto carcerario dell’ospedale di […]
Politica - 15 novembre 2017

Sicilia, la corsa alle poltrone guarda al passato: con Musumeci tornano gli uomini di Cuffaro, Lombardo e del 61 a 0

C’è l’uomo che guidava la sanità ai tempi di Totò Cuffaro e quello che stringeva i cordoni della borsa quando sulla poltrona più alta di Palazzo d’Orleans sedeva Raffaele Lombardo. Il redivivo Vittorio Sgarbi e la faccia più affilata di una rarissima corrente: quella del cuffarismo d’opposizione. Poi ecco una serie di fedelissimi dell’ultima ora: in […]
Politica - 11 novembre 2017

Sicilia, la metamorfosi del Pd renziano: la maggioranza degli eletti alle regionali viene da Cuffaro, Lombardo e Berlusconi

Quello a cui il Pd faceva schifo e l’ex segretaria di Totò Cuffaro. Il delfino dell’ex governatore condannato per favoreggiamento alla mafia e mister preferenza, che adesso qualcuno vorrebbe addirittura alla guida del partito. Sono le nuove facce del Partito democratico in Sicilia. A pochi giorni dalla clamorosa – per quanto annunciata – sconfitta alle elezioni […]
Politica - 8 novembre 2017

Sicilia, dall’allevamento di conigli all’arresto: chi è Cateno De Luca, il Masaniello che si spogliava all’Ars

Quando lo esclusero dalla commissione Bilancio dell’Assemblea regionale siciliana ci rimase davvero male. Talmente tanto che mise in scena la più ridicola delle proteste: si presentò in mutande nella sala stampa del Parlamento regionale. Per poi coprirsi soltanto con la Trinacria. Un chiodo fisso quello di Cateno De Luca per la bandiera della Sicilia, ricamata persino sulla cravatta d’ordinanza […]
Politica - 7 novembre 2017

Sicilia, il ritorno dei ‘vasa vasa’: Micciché, Romano e i leghisti ex Mpa. Musumeci vince con 93mila voti ‘impresentabili’

PALERMO – “Trentacinque, trentacinque. E il listino: non dobbiamo chiedere niente a nessuno. A nessuno“. L’eterna estate di Palermo è appena finita: in cielo sono tornate le nuvole. E anche qualche goccia di pioggia. Ma l’ex ministro Saverio Romano è raggiante: una mano in tasca, nell’altra il cellulare, in faccia un sorriso affilato di soddisfazione, […]
Politica - 6 novembre 2017

Elezioni Sicilia, l’asso pigliatutto della destra è l’ex Pd Genovese. E Musumeci vola nei collegi degli impresentabili

“Non chiamerò il vincitore Musumeci, perché dovrei telefonare ai veri vincitori che sono i Genovese e i Cuffaro. Questa è una vittoria contaminata dagli impresentabili”. A spoglio ancora in corso, ma a sconfitta ormai acquisita, Giancarlo Cancelleri non ha usato giri di parole per individuare nei signori delle preferenze la chiave del successo del centrodestra alle regionali. L’ex candidato […]
Politica - 6 novembre 2017

Regionali Sicilia, Cancelleri e la spinta da sinistra: gli elettori Pd anti-Musumeci premiano il candidato M5s col disgiunto

Disgiunto doveva essere e disgiunto è stato. Ma non nelle modalità immaginate. O meglio non totalmente. Quando lo spoglio per le elezioni regionali siciliane è ancora in corso, emerge un fenomeno dai numeri a disposizione: una percentuale di elettori che ha votato per un candidato governatore diverso rispetto a quello al quale era collegato l’aspirante […]
Politica - 6 novembre 2017

Elezioni Sicilia, l’attesa nel quartier generale del M5s a Caltanissetta: “Noi comunque i vincitori morali” – FOTO

CALTANISSETTA – La caccia a Luigi Di Maio si apre già di prima mattina, quando le prime proiezioni danno un testa a testa serrato tra Nello Musumeci e Giancarlo Cancelleri. “È in un albergo vicino?”, chiedono agli addetti stampa del Movimento 5 Stelle i giornalisti – 120 quelli accreditati – arrivati nel centro della Sicilia […]
Riina morto, a Parma la vedova e la famiglia del boss per l’autopsia. La figlia Maria Concetta ai cronisti: “Vi denuncio”
Totò Riina è morto, ora si può abolire la mafia. Ma solo per legge

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×