Se un programma di sorprese non sorprende c’è un problema. Alla quarta puntata Canzone Segreta, il format originale La Chanson Secrète arriva dalla Francia, dove va in onda una volta al mese, pone parecchi interrogativi. E ci si chiede non solo che fine abbia fatto l’articolo nel titolo. Il meccanismo dello show del venerdì sera di Rai1 si ripete per sei volte in due ore e mezza: la conduttrice parla in maniera quasi ossessiva di camerini segreti che non si vedono, di canzone segrete che vengono spiegate poco, della fantomatica paura della poltrona bianca.
Rai1 e il direttore Coletta hanno puntato con forza sul nuovo show condotto da Serena Rossi, un battage pubblicitario senza precedenti e, secondo Dagospia, un budget superiore al milione di euro a puntata. Basta conoscere l’abc del piccolo schermo per fare i conti, osservare per esempio la lista degli ospiti, non in promozione, della puntata in onda venerdì sera: Belen Rodriguez, Ornella Muti, Marco Bocci, Orietta Berti, Alessio Boni, Eleonora Daniele, Massimo Ranieri, Francesca Michielin, Syria, Tosca, Fabio Concato, Laura Chiatti, Giusy Ferreri, Christiane Filangieri, Cecilia Rodriguez.
L’ospite si siede sulla poltrona bianca, gli autori fingendosi spettatori fanno domande allungando fin troppo i tempi. Il resto si ripete in maniera ciclica: un videomessaggio iniziale o un filmato con foto familiari, l’arrivo sul palco del cantante, quasi mai legato a chi riceve la sorpresa, durante l’esibizione l’arrivo sul palco di colleghi, amici, parenti. Alcune sorprese non si distanziano di molto da quelle dei contenitori domenicali, altre riescono nel loro intento. Se l’ospite si emoziona si facilita la resa televisiva ma è difficile emozionare e lasciare lo spettatore senza parole, non solo per la debolezza di quanto trasmesso ma per un passaggio precedente: il pubblico sa già chi arriverà sul palco, sa già cosa succederà. Sa anche deve commuoversi in uno spirito che pecca di presunzione e manca di narrazione. Se poi si pensa alla forza di titoli di questo genere, da Carramba che sorpresa a C’è posta per te, la strada è ancora più complicata.

Canzone Segreta avrebbe dovuto occupare il sabato sera di Rai1: “Durante un collegamento via Zoom con gli autori e il capoprogetto della trasmissione, ad un certo punto entra Coletta e mi fa: ‘Allunga la mano’. Io, senza capire, l’ho allungata verso il video e lui: ‘Tieni, ti stiamo consegnando le chiavi del sabato sera di Rai1’. Lì mi sono commossa, ho pensato a tutto il lavoro, agli sforzi di questi anni”, aveva dichiarato la Rossi al settimanale Oggi. Poi la fuga da Maria De Filippi e da Amici 20 con la collocazione blindata al venerdì contro Canale 5 “spenta” e con la messa in onda delle repliche delle repliche di Ciao Darwin. Una soluzione che non ha salvato Rossi, ieri Canzone Segreta è calata ancora fermandosi a soli 3.802.000 telespettatori con il 16,6%, non lontana Canale 5 con la terza riproposizione di Ciao Darwin vista da 2.659.000 con il 14,1% di share.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lol-Chi ride è fuori, vince Ciro Priello: ecco la sua storia

next
Articolo Successivo

Amici 20, Anna Pettinelli attacca Rudy Zerbi: “Sei un rompip***, stai zitto”. Eliminazione a sorpresa: così la vittoria di Gaia sarà senza rivali

next