“Oggi ho ricevuto una lettera della banca; mi chiedono di saldare migliaia di euro di mutuo oppure mi toglieranno la casa. Mi avete tolto il lavoro, come posso affrontare questa situazione? Conte, Draghi, io non ce la faccio più, dobbiamo protestare per le persone che si sono suicidate perché disperate”. Questa una delle tante voci di commercianti ambulanti radunati in piazza Duca d’Aosta, a Milano, per chiedere al governo di poter riprendere a lavorare. In centinaia si sono dati appuntamento davanti alla stazione Centrale di Milano per poi mettersi in corteo verso corso Buenos Aires.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’effetto Covid sul lavoro nei nuovi dati Istat: persi 945mila posti in un anno. Crollati i posti a termine e gli autonomi, +717mila inattivi

next
Articolo Successivo

Alitalia, 300 lavoratori sfilano davanti all’aeroporto di Fiumicino: “Draghi non è venuto a salvare l’Italia” – Video

next