“Al Pam e all’Onu abbiamo inoltre chiesto formalmente l’apertura di un’inchiesta che chiarisca l’accaduto, le motivazioni alla base del dispositivo di sicurezza utilizzato e in capo a chi fossero le responsabilità di queste decisioni”. Lo ha detto Luigi Di Maio durante l’Informativa oggi alla Camera sottolineando che “abbiamo anche spiegato che ci aspettiamo, nel minor tempo possibile, risposte chiare ed esaustive”. Il ministro degli Esteri ha ricordato che il vicesegretario generale per le Operazioni di pace delle Nazioni Unite, Jean-Pierre Lacroix, ha annunciato lo stesso lunedì l’avvio di un’indagine da parte di Monusco, la missione Onu in Repubblica Democratica del Congo.
“Ho anche chiesto al Segretario generale della Farnesina, Belloni, di restare in costante contatto con il Direttore esecutivo del Pam per avere notizie sulla dinamica di quanto accaduto. Dall’Agenzia ci attendiamo l’invio di un approfondito rapporto con ogni utile elemento relativo al programma della visita e le misure di sicurezze adottate a salvaguardia della delegazione”, ha concluso Di Maio. L’intervento del ministro è stato preceduto da un lungo applauso in memoria delle vittime

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Decreto Milleproroghe approvato alla Camera con 322 sì, 2 no e 31 astenuti. Fratelli d’Italia si astiene “per stima verso Draghi”

next
Articolo Successivo

Carissima Giorgia, il blocco navale non si può fare: ecco perché

next