“Rispondendo a una vostra domani, la prima volta che ho giurato come ministro, ho detto che mi sento chiamato a guidare il ministero economico più importante di tutto il Paese. Penso che sia così, lo hanno dimostrato questi anni e lo dimostra questa epidemia. l’Italia è più brutta e meno attrattiva e più triste, senza teatri e cinema aperti, senza i musei con i turisti, senza i concerti nelle piazze. L’impegno è ripartire il prima possibile e lavorare perche’ la cultura sia il vero motore”. Lo dice il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini dopo il giuramento al Quirinale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Beppe Grillo, il post nel giorno del giuramento del governo Draghi: “Da oggi si deve scegliere tra passato e futuro. O di qua o di là”

next
Articolo Successivo

Antonio Bassolino rompe gli indugi e si candida a sindaco di Napoli. Tra il 1993 al 2000 fu artefice del “Rinascimento napoletano”

next