Le cadute ci sono state ed è quasi inevitabile che ci siano, per la natura stessa del programma, io parlo delle 24 ore in diretta. Come accade in qualsiasi casa italiana, ci sono cadute, litigi, parolacce che non vorresti mai vedere. Sono imprevisti che accadono senza filtri”, Alfonso Signorini rompe il silenzio in un’intervista concessa al quotidiano La Repubblica. L’edizione del Grande Fratello Vip che si concluderà il 1° marzo sarà la più lunga della storia ma anche quella alle prese con numerosi scivoloni e polemiche.

Nei giorni scorsi l’espulsione di Alda D’Eusanio con successiva querela di Laura Pausini ma anche Antonella Elia e il body shaming a Samantha De Grenet: “Frasi orrende. Ci mancherebbe, dico la verità, l’unica cosa di cui mi pento è non aver sentito la battuta di Mario Balotelli, ho rimproverato i miei. La Elia ha sbagliato e mi sono vergognato di non aver interrotto quella pagina. Ho sbagliato. Quando ho sentito Alda mi sono agghiacciato, ho capito che era una scheggia impazzita e ho voluto l’espulsione immediata. Mi è dispiaciuto. Le scuse alla Pausini? Se l’avesse detto nel mio serale sarei stato responsabile, deve chiedere scusa la D’Eusanio. Ma mi dispiace per Laura e la chiamerò”.

Edizione che sembra aver usato pochi filtri e non aver colto i limiti che una tv deve avere: “C’è una squadra di autori. Si incontrano anche con i concorrenti in confessionale, ma alla fine sono gli inquilini della casa i protagonisti. Uno si comporta com’è, nel bene e nel male. Il limite è il proprio modo di essere. Quando fai un casting per un programma come questo cerchi un mix, le personalità forti sono preponderanti, non cerchi esclusivamente i personaggi fuori dagli schemi ma ci deve essere una giusta alchimia nel gruppo. Sono entrato due anni fa come conduttore con grande rispetto, GF è una macchina da guerra che esiste da 20 anni. C’è un capoprogetto che si chiama Andrea Palazzo. I giochini mi deprimono, alla fine li ho convinti a toglierli, mentre l’attenzione al racconto e all’emozione è molto nelle mie corde”, ha spiegato il padrone di casa del reality prodotto da Endemol.

Concorrenti che definisce vipponi: “Una presa in giro? Lo è. Come stravip, c’è una forte carica di ironia, in vipponi c’è l’assonanza con pipponi. Come quando dico a Elisabetta Gregoraci che è chic e la tratto come Grace Kelly al Ballo della rosa. Poi se ci crede è un problema suo.” Signorini parla anche della collega Barbara D’Urso: “Fa gossip o pettegolezzo? Fa tante cose. È una donna che lavora come una pazza, ha una resistenza fisica unica, è un fenomeno. Andrebbe studiata. Quando lavi i piatti, uno lo spacchi. È capitato a me, a chiunque, di fare delle brutte pagine ma non fa solo quello. A volte fa gossip, a volte le capita di fare pettegolezzo”.

Nel suo futuro il probabile tris al Grande Fratello Vip? “Che ne so, a me non l’ha detto nessuno. Ora voglio solo sparire, voglio fare le mie ciaspolate, mi aspetta la montagna. Il reality è una macchina, e dovrei cominciare adesso a pensare al cast”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La vita in Diretta, “Francesco Giorgino vuole ‘sfrattare’ Alberto Matano”?

next
Articolo Successivo

MasterChef Italia, eliminato Maxwell: il discorso di addio emoziona i giudici e gli avversari

next