A “Cartabianca” ieri sera di certo non ci si è annoiati. Bianca Berlinguer si è arrabbiata in diretta al termine dell’intervista a Matteo Renzi sull’eventuale crisi di Governo. La giornalista ha rimproverato infatti i presenti nello studio per il rumore: “Si sente un frastuono terribile da dietro lo studio, se per favore li fate star zitti magari, visto che siamo in onda. Se vogliono chiacchierare vanno da un’altra parte, ci fanno un piacere. Mi spiace doverlo dire cosi brutalmente, ma è indispensabile doverlo dire”. Matteo Renzi prima di congedarsi ha lanciato una battuta “sono i responsabili di Conte”, alludendo ad un manipolo di parlamentari pronti a sostenerlo in Parlamento qualora Italia Viva si sfilasse.

Dopo aver salutato Renzi, la Berlinguer si è collegata con l’infettivologo Massimo Galli visibilmente spazientito. La conduttrice ha chiesto con ironia: “Chiedo scusa a Galli, la vedo un po’ scocciato” e la risposta è stata immediata: “Un po’ troppo scocciato, abbia pazienza. Sono in piedi a lavorare dalle 6 di stamattina, posso capire tutto, ma… Sono preoccupato anche dalla serie di luoghi comuni che ho sentito (riferendosi a Renzi e ad alcuni servizi sulla scuola, ndr). Francamente forse è il caso che ne parliamo un’altra sera con più tranquillità”. In realtà il primario di Malattie infettive all’Ospedale Sacco di Milano ha continuato il suo intervento sullo stato delle cose tra pandemia e vaccini, specificando alla fine dell’intervento sorridendo: “Scusate oggi sono girato male ma ve ne siete accorti”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La7 non rinnova “L’Aria di Domenica” di Myrta Merlino. Ascolti in media poco sopra al 2%. La conduttrice: “Target raggiunto, esperimento riuscito”

next
Articolo Successivo

Grande Fratello Vip, l’indiscrezione “bomba”: “Dietro le quinte è scattato un flirt tra due ex concorrenti”

next