La campagna vaccinale procede spedita nel Regno Unito, il paese che nel nostro continente che sta somministrando più dosi – finora due milioni – e che sta affrontando anche l’ondata di contagi più severa, con oltre mille morti nelle ultime 24 ore e ben oltre 60mila casi di infezione per due giorni consecutivi. Il ministro della Salute britannico Matt Hancock ha parlato di ”oltre 200mila dosi somministrate ogni giorno in Gran Bretagna” e di ”progressi significativi” della campagna vaccinale, con “circa due milioni di persone vaccinate nel Regno Unito la scorsa settimana”. Hancock assicura che saranno 13 milioni le persone vaccinate contro il coronavirus entro metà febbraio e ha garantito che “entro l’autunno sarà offerto il vaccino a tutti gli adulti”, precisando che la vaccinazione “andrà incontro alle esigenze”, con i soggetti maggiormente a rischio che verranno vaccinati per prima. Intanto migliaia di persone di età pari o superiore a 80 anni hanno iniziato a ricevere inviti per vaccinarsi. Appena ieri la Gran Bretagna ha superato le 80mila vittime a causa del Covid.

Guardando ai dati della Germania, il numero dei decessi per Covid ha oltrepassato la soglia dei 40.000 morti e, come previsto dalla cancelliera Angela Merkel, le prossime settimane saranno “la fase più dura della pandemia”. Nelle ultime 24 ore le vittime sono state 465, portando il totale a 40.343. I nuovi contagi giornalieri sono stati, invece, circa 17mila. Nel messaggio video settimanale del sabato, la cancelliera ha sottolineato come il pieno impatto dell’intensificazione dei contatti sociali durante il periodo di natale e Capodanno ancora non sia visibile nelle statistiche. Circa mezzo milione di persone ha ricevuto la prima delle due dosi del vaccino, con una media di circa 40mila vaccinazioni al giorno effettuate nel Paese di 83 milioni di abitanti.

Il Belgio supera la soglia dei 20mila decessi legati al coronavirus, di cui più della metà riguardano residenti in case di riposo. Stando infatti ai dati forniti dalle autorità, nelle ultime 24 ore il numero totale delle vittime sale da 19.992 a 20.038. Dall’inizio della pandemia si sono registrati in Belgio 662.694 contagi. Il Belgio ha il secondo tasso di mortalità per Covid-19 più alto al mondo in proporzione alla sua popolazione complessiva.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La favola del potere e i figli del re

next
Articolo Successivo

Apple, Amazon e Google rimuovono Parler dai server: ora il social usato da Trump rischia di sparire dal web

next