Si chiama Basilio Pompei, ha 103 anni ed è il più anziano ad aver ricevuto il vaccino in Toscana. “Nonno Basilio” è uno dei 15 ospiti della Rsa Villa San Biagio, struttura covid free di Dicomano, in Mugello. Ex macellaio di Pontassieve, il 103enne è conosciuto da tutti e ha avuto una vita affatto facile: è stato uno dei tanti soldati italiani rastrellati, deportati dal Terzo Reich e rinchiuso per due anni in un campo polacco riuscendo a fare ritorno in patria solo al termine di un viaggio lungo e rocambolesco. E nonno Basilio, dopo aver fatto i conti con tutto questo, si è trovato a sentire parlare degli odiatori del web. Il motivo? Lo hanno sommerso di critiche per aver ricevuto il vaccino al grido di “una dose buttata via“. Lui, sentito da La Nazione, non ha fatto una piega: “Per me non fa nessuna differenza. A 103 anni di vaccini ne ho fatti di tutti i colori e questo non aveva niente di diverso dagli altri. Se poi qualcuno scrive o commenta, io non ho proprio nulla da dire“, ha detto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

‘Vestita come Jack Angeli’ l’assessora di FdI scrive: “Facebook bannerà pure me?”. Scoppia la polemica

next
Articolo Successivo

Umberto Tozzi contro Donald Trump: “La mia ‘Gloria’ usata durante azioni di violenza inaudita, mi dissocio” – Video

next